Coronavirus e mercati

Il Coronavirus ha reso i mercati nervosi ma è importante rimanere calmi … come reagiscono i titoli azionari durante una crisi.

Il panico creato dal Coronavirus

La prima cosa nella mente di tutti è il Coronavirus. L’epidemia ha soffocato la Brexit, il processo di Impeachment di Trump, il successo di Amazon (che si è unito di nuovo al club da trilioni di dollari), e praticamente tutto il resto nei mercati.

Venerdì mattina, il numero di casi confermati ha superato i 10.000 e il numero di morti ha superato i 213.

Giovedì, l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l’epidemia un’emergenza sanitaria globale, che in realtà sembrava calmare i mercati poiché in quel momento non si parlava ancora di restrizioni sui viaggi internazionali.

Non bisogna minimizzare la crisi, ma i Centri di Controllo e Cura delle Malattie infettive stimano che 8.000 persone siano morte durante la stagione influenzale quest’anno negli Stati Uniti.

Come comportarsi durante le crisi

E’ importante non lasciarsi prendere dal panico, in tutti i campi.

Anche nei mercati è importante mantenere la calma.

Secondo la maggior parte degli analisti, in questi momenti di crisi (come per Ebola nel 2014), è molto importante non agire a causa di nervosismi.

Alcuni sostengono che questo sia il miglior momento per acquistare titoli in borsa. Gli stessi sostengono che nel caso in cui ci si senta nervosi per la situazione, è comprensibile che non si voglia comprare, ma non bisogna nemmeno vendere perché a breve si dovrebbe tornare alla normalità.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.