La borsetta del risparmio – Giardiniera sott’aceto

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

GIARDINIERA SOTT’ACETO

Buongiorno a tutti.

Oggi prepareremo l’insalata giardiniera, sicuramente una delle conserve più conosciute ed allo stesso tempo più classiche della tradizione gastronomica italiana.

Questa preparazione sott’aceto è molto ricca e saporita perché raccoglie tutta la bontà e i profumi degli ortaggi della nostra terra.

A seconda della stagione, si possono infatti trovare giardiniere preparate con verdure diverse ma sempre molto gustose e delicate.

Non vi sarà difficile capire il perché del nome giardiniera quando le diverse verdure vi appariranno nel vasetto con un bellissimo effetto cromatico che vi ricorderà la primavera!

L’insalata giardiniera può essere gustata da sola come aperitivo o contorno oppure per arricchire la vostra insalata di riso.

Cominciamo!

Ricetta Giardiniera sott'aceto - La Ricetta di GialloZafferano

Ingredienti per 4 persone: 1,5 l Aceto di vino bianco (o di mele) –  300 g Carote  – 200 g Cipollotto fresco – 300 g Peperoni rossi – 300 g Peperoni verdi – 300 g Peperoni gialli – 30 g Zucchero – 300 g Cavolfiore cimette – 300 g Fagiolini – 300 g Sedano – 300 g Cetrioli – 1,5 l Acqua – 30 g Sale grosso – 3 foglie Alloro – 10 grani Pepe nero  – 4 Bacche di ginepro 

Preparazione:

Per prima cosa lavate bene tutte le verdure sotto abbondante acqua fresca corrente e poi pulitele.

Con un coltello tagliate il sedano a tocchetti dello spessore di 1 cm, dopodiché eliminate le radici dei cipollotti e tagliateli a metà; poi pulite i fagiolini, togliendo le estremità.

Spelate le carote e poi con una mandolina con lama zigrinata tagliatele insieme ai cetrioli a rondelle dello spessore di 0,5 cm. Tagliate tutti i peperoni e con un coltello togliete i semi che si trovano all’interno.

Tagliate i peperoni a listarelle non troppo sottili e poi passate al cavolfiore. Con un coltellino, eliminate le foglie esterne, tagliate il torsolo, poi staccate le cime incidendo all’attaccatura con il tronco principale.

Quando avrete terminato di pulire e tagliare tutte le verdure, mettete sul fuoco una pentola capiente con l’acqua e l’aceto.

Aggiungete le foglie d’alloro, il sale, lo zucchero  e il pepe nero e il ginepro in grani. Quando l’acqua avrà sfiorato il bollore, unite le carote e il cavolfiore, facendo bollire per 3 minuti a fuoco moderato.

Successivamente aggiungete i fagiolini, i cipollotti, il sedano e i peperoni che avete tagliato in precedenza.

Terminate con i cetrioli e fate bollire tutto per altri 4 minuti. Una volta che le verdure saranno pronte, togliete la pentola dal fuoco e scolatele bene, conservando il liquido di cottura in una ciotola.

Lasciate raffreddare le verdure in una teglia d’acciaio e nel frattempo procedete alla sanificazione dei barattoli e dei tappi.

Quando le verdure si saranno completamente raffreddate, ponetele nel vasetto cercando di sistemarle ordinatamente ma senza pressarle troppo.

A questo punto filtrate il liquido di cottura che avete tenuto da parte e versatelo nei vasetti, coprendo le verdure ma avendo cura di fermarvi a 1 centimetro dal bordo del barattolo.

Chiudete i barattoli. Se utilizzate vasetti con tappo a vite, avvitate bene i tappi ma senza stringere troppo. Passate quindi alla bollitura dei vasetti, ovvero la pastorizzazione.  

Se utilizzate barattoli con tappi a vite, una volta che i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico “clickclack“, il sottovuoto sarà avvenuto.

Se dopo la ribollitura doveste notare la formazione di piccole bollicine d’aria, quando il barattolo è ancora caldo battetelo delicatamente su un piano, in modo da far risalire in superficie le bollicine che poi scompariranno naturalmente.

La vostra giardiniera sottaceto è pronta per essere gustata!

Buon Appetito!

ricetta originale: https://ricette.giallozafferano.it/Giardiniera-sott-aceto.html

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.