La borsetta del risparmio – Seppioline con patate e pomodori

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

Buongiorno a tutti.

Le seppie in umido con patate e pomodori sono deliziose nella loro semplicità, e si rivelano ideali per una cena a base di pesce da gustare in famiglia, quando possono essere intinte con qualche fetta di pane per una scarpetta irrinunciabile.

Facili da pulire (in quanto non hanno lische) e comode da cucinare, ecco come portarle in tavola in poche mosse.

Cominciamo!

SEPPIOLINE CON PATATE E POMODORI

Ingredienti per 4 persone: 600 gr di seppie piccole – 300 gr di patate – 200 gr di polpa di pomodoro – 1 spicchio d’aglio  – 1 cucchiaio di pinoli  – 1 ciuffo di basilico  – olio extravergine d’oliva  – sale e pepe

Preparazione:

Pulite bene le seppie privandole dell’osso e della pelle interna ed esterna.

Lavatele accuratamente passandole a lungo sotto il getto dell’acqua corrente, quindi asciugatele.

Pelate le patate, lavatele e tagliatele a pezzi. Lavate il basilico e spezzettatene le foglie con le mani.

In una padella versate un filo di olio e fatevi rosolare lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato.

Una volta dorato, aggiungete la polpa di pomodoro, il basilico e un pizzico di sale.

Dopo 5 minuti di cottura unite le patate, le seppie ed i pinoli, e fate cuocere per 20 minuti a fuoco moderato. 

A fine cottura regolate di sale e di pepe e servite ben calde con il loro sugo di cottura.

Buon Appetito!

ricetta originale:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.