La borsetta del risparmio – Pane del sole

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Buongiorno a tutti.

Eccoci con un’altra ricetta di pane, ma questa, credetemi, è veramente speciale!

L’aggiunta dell’ananas rende questa ricetta gustosa e originale, ideale anche da servire come merenda.

La quantità di ananas suggerita è approssimativa. Alcune scatole sono di 200 g, altre di 227, quindi non preoccupatevi di pesare e misurare – usate semplicemente mezza lattina! Potete conservare l’ananas rimasto in un contenitore ermetico con abbastanza succo da coprirlo e mettetelo in frigo per merenda o per usarlo in un’altra ricetta. Per una colazione veloce con i vostri bambini, o come merenda da tenere nel cassetto e sgranocchiare o per preparare dei buonissimi panini.

E’ preferibile mangiare il pane del sole quando è ancora caldo, ma se ne avanza un po’, potrete tranquillamente tostarlo il giorno dopo.

Cominciamo!

PANE DEL SOLE

Ingredienti per 1 piccola pagnotta: 350 g farina semplice, più l’occorrente per impastare – una bustina da 7 g di lievito in polvere – 1 carota – 30 g uva sultanina – 1/2 lattina da 200 g di ananas a pezzi e il succo di un’intera lattina – olio o burro per ungere la teglia

Preparazione:

Mettete la farina in una ciotola grande e aggiungete il lievito. Grattugiate finemente la carota e aggiungete l’uva sultanina. Mescolate tutto, poi fate una fontanella al centro degli ingredienti secchi. Scolate i pezzi di ananas in un misurino o in una tazza graduata, per conservare il succo da usare a breve. Mettete i pezzi di ananas al centro dell’impasto secco.

Aggiungete acqua tiepida al succo di ananas per farlo arrivare a 160 ml. Versate nella fontanella al centro degli ingredienti sopra i pezzi di ananas, e mescolate tutto insieme fino a fare un impasto morbido e consistente.

Rovesciate l’impasto ricavato su una superficie di lavoro leggermente infarinata e lavoratelo delicatamente. Mentre lo lavorate, i pezzi di ananas potrebbero rompersi e rendere l’impasto più umido. In questo caso, versate altra farina sull’impasto e lavoratela. Lasciate avviare la lievitazione sulla superficie di lavoro per circa 15 minuti.

Spostate l’impasto cresciuto in una teglia unta da circa 1/2 kg (circa 17 x 7 x 6 cm), copritelo con della pellicola trasparente e lasciate crescere (questa è la seconda parte del processo di lievitazione), per mezz’ora. Un po’ prima della fine di questo processo, accendete il forno a 180° C per farlo preriscaldare.

Mettete la teglia nel forno preriscaldato per 45 minuti, finché il pane non è cresciuto e rosolato in cima. Dovrebbe essere leggero quando lo tirate fuori dal forno (ne potrete essere certi quando battendo sul fondo sentirete un suono vuoto). E’ un pane piuttosto umido, perciò potete lasciarlo cuocere un po’ di più, se vi va. Fate raffreddare leggermente, poi toglietelo dalla teglia.

Per preparare i panini, vi basterà dividere l’impasto in 8 palline o tagliandolo con uno stampo per biscotti. In questo caso riducete il tempo di cottura a circa 18 minuti.

Fonte: CUCINARE CON 2 EURO AL GIORNO, Jack Monroe – Newton Compton Editori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.