5G… investire ora per il futuro

Il 5G è molto più delle guerre commerciali e i download più veloci

Hai mai guardato indietro e hai pensato: “È stato questo momento che ha cambiato tutto”?

Bene, non è sempre così ovvio. Quando nel 1440, Johannes Gutenberg voleva solo stampare alcune Bibbie, chi l’avrebbe mai detto che la sua macchina da stampa alla fine avrebbe portato il Rinascimento, l’Illuminismo e la scienza moderna in Europa – e nelle masse.

Ecco invece quello che accadrà nel breve termine con il 5G: avremo velocità come da modem via cavo su qualsiasi dispositivo. Non sarà necessario collegarsi: avremo Internet ultraveloce ovunque ci sia un ripetitore. Questo è un grosso problema per le aree rurali in cui l’accesso a banda larga non è ancora arrivato. Queste aree sono anche fondamentali per la rielezione del presidente Trump. Quindi, spingendo il 5G oltre gli obiettivi previsti, Trump produrrà una grande vittoria per la sua base – e sferrerà un colpo contro i rivali cinesi come Huawei Technologies.

Ma, nel lungo termine, il 5G è molto più che ciò che concerne le guerre commerciali e il download più veloce. Poiché il 5G è 100 volte più veloce del 4G, consentirà ai tuoi dispositivi Internet di funzionare in tempo reale.

Questo progresso è un punto di svolta per le aziende tecnologiche.

Quando nel 2020, i fornitori di telecomunicazioni distribuiranno il 5G in tutto il mondo, questo farà parte della nostra realtà quotidiana. Sarà anche un momento cruciale per i nostri investimenti: con solo poche azioni 5G intelligenti, puoi massimizzare i profitti dal futuro 5G.

Aziende di media come ViacomCBS (NASDAQ:VIAC), Fox Corp (NASDAQ:FOXA) e Walt Disney (NYSE:DIS) stanno investendo in questa direzione; infatti, così come per Fox, anche per gli studi cinematografici e per le società di videogiochi, il 5G apre le porte alla realtà virtuale (VR).

Questi enormi miglioramenti nella realtà virtuale miglioreranno anche la nostra assistenza sanitaria.

Se la realtà virtuale nell’assistenza sanitaria sembra futuristica, considera questo: i dispositivi medici wireless sono già ampiamente disponibili. Potresti possederne uno abbastanza potente, se hai un Apple (NASDAQ:AAPL) Watch.

Immagina cosa possono fare questi dispositivi, una volta che comunicano su reti 5G ultraveloci. È un’ottima notizia non solo per l’attività di Apple con l’App Store, ma per tutti coloro che trarranno vantaggio da queste applicazioni.

Prendi la tua fetta di profitti dal 5G

Questi profitti verranno dalle aziende di telecomunicazioni, ma non solo.

Entro due anni, la maggior parte dei telefoni cellulari sarà abilitata al 5G e sarà in grado di gestire in wireless lo streaming televisivo.

Ed è qui che bisogna puntare: a tutte quelle aziende di streaming: Disney, Fox, Netflix.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Il titolo azionario di oggi (con dividendo)

Giudizio: TENERE

BB Biotech è una delle più grandi società di investimento nel campo delle biotecnologie del mondo.

BB Biotech investe su scala globale in aziende biotech caratterizzate da forti tassi di crescita e da un’elevata redditività ed è uno dei più grandi investitori del mondo in questo settore con 25 piû di anni di esperienza.

Le azioni di BB Biotech sono quotate sulle piazze borsistiche di SIX Swiss Exchange (Zurigo), Deutsche Börse (Francoforte) e Borsa Italiana (Milano). I suoi investimenti sono focalizzati sulle società quotate che stanno sviluppando e commercializzando nuovi farmaci.

Perché investire sul titolo BB Biotceh

Questo titolo è uno di quelli da avere (e tenere) nel portafoglio; vediamo il perché:

In primo luogo, vediamo gli utili inerenti al 2019:

BB Biotech ha comunicato di aver terminato il 2019 con un utile netto di 677 milioni di franchi svizzeri, risultato che si confronta con la perdita di 471 milioni contabilizzata nell’esercizio precedente.

In secondo luogo, ma non meno importante: IL DIVIDENDO (in costante aumento dal 2013)

Sulla base di questi risultati il consiglio di amministrazione di BB Biotech proporrà la distribuzione di un dividendo 2020 riconoscendo un rendimento del 5% sul prezzo dell’azione medio ponderato nel mese di dicembre 2019. L’ammontare del dividendo si conferma in linea con la politica di dividendo introdotta dalla compagnia nel 2013.

Secondo gli analisti, il quadro tecnico di breve periodo di Bb Biotech mostra un’accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 62,7. Potrebbe scendere fino a 61,8 ma questo non pregiudicherà la buona salute del trend corrente (è solo una correzione temporanea).

Le attese sono per un’estensione della trendline rialzista verso quota 63,6.

Il prossimo dividendo (annuale), di CHF 3,40 per azione, sarà staccato il 23/03/2020

Quotazione 17/02/2020: CHF 62,80

Dati presi da Banking Online di Banca Intesa SPA
Dati presi da Banking Online di Banca Intesa SPA

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Black List Consob febbraio 2020

COS’E’ LA BLACK LIST DELLA CONSOB?

Si parla spesso di titoli e quotazioni, ma quali sono le aziende di Borsa Italiana tenute sotto stretta osservazione?

Da regolamento di Borsa Italiana e secondo le direttive imposte dalla Consob, le società quotate sono obbligate trimestralmente a rendere pubblico l’andamento dell’impresa e la situazione finanziaria. La relazione trimestrale è il documento che analizza queste due informazioni.

A quelle società quotate a Piazza Affari, con maggiori tensioni dal punto d vista finanziario, la Consob ha chiesto di fornire al mercato queste informazioni con cadenza mensile.

Vediamo quali sono:

ACOTEL, BIALETTI INDUSTRIE, BIANCAMANO, CHL*, COSE BELLE D’ITALIA, EEMS, FULLSIX, GEQUITY, IT WAY, NETWEEK, OLIDATA, RISANAMENTO, SERI INDUSTRIAL, STEFANEL, TERNIENERGIA, TISCALI, TITANMET, TREVI GROUP, ZUCCHI

*CHL è già in stato fallimentare.

Come si fa ad entrare nella black list CONSOB?

Il primo passo per essere iscritto all’interno di questo elenco sono:

  • opinioni negative;
  • la non opinione da parte della società di auditing la quale deve certificare il bilancio annuale;
  • la non rivelazione da parte del revisore sulle analisi, di una garanzia di continuità aziendale;
  • il non essere in grado di assicurare la correttezza dei criteri utilizzati nell’elaborazione dei rendiconti.

Come uscire dalla Black list CONSOB?

Per uscire fuori dalla Black list CONSOB ci sono 3 possibili strade:

  1. Opinione positiva della società di auditing;
  2. Delisting;
  3. Fallimento o messa in liquidazione della società.

Infine, è importante tenere presente che nel caso in cui si tratta di società in liquidazione ma con titoli diffusi e distribuiti su un numero elevato di azionisti, queste non sono escluse dalla lista.

Per maggiori informazioni sui dati della Black List, vedere il sito della CONSOB:

Il presente scritto si basa su fonti ritenute attendibili ma per cui non possiamo garantire l’assoluta esattezza e il suo scopo è puramente informativo.

3 azioni cinesi da valutare

Informazioni prese da investorplace.com

ALIBABA, BAIDU E IQIYI

L’impatto dell’epidemia più recente del coronavirus ha avuto un impatto violento sulle azioni cinesi. C’è un senso di panico tra gli esperti riguardo al virus e questa preoccupazione si è diffusa a Wall Street. La velocità dell’infezione al di fuori della Cina è un fattore e ciò che sicuramente non ha calmato gli animi. Ma la speranza è che presto sitrovi una cura e che si ritorni ad una situazione normale.

Oggi cerchiamo di valutare se il calo delle azioni cinesi come Baidu (NASDAQ:BIDU), Alibaba (NYSE:BABA) e Iqiyi (NASDAQ:IQ) sia un’opportunità per acquistare o una scelta azzardata.

Tutti e tre i titoli hanno iniziato l’anno con un rally eccezionale. Hanno avuto un grande slancio da novembre, ma il virus è stato una rovina, in tutti i sensi. Le azioni cinesi erano già in ritardo sui mercati statunitensi perché anche dopo un grande rally, solo BABA ha tenuto il passo con l’S & P 500. Una volta che gli Stati Uniti e la Cina hanno firmato la prima fase dell’accordo, Wall Street ha iniziato a giocare al passo con le azioni cinesi, che hanno alimentato il rally.

L’impatto del virus sui titoli dei virus ha causato una svendita del 13% nell’iShares Trust – iShares China Large-Cap ETF (NYSEARCA:FXI) e Alibaba. Dai massimi recenti ai minimi Baidu e Iqiyi sono scesi di quasi il 20%. Dal punto di vista di Wall Street hanno tutti avuto una correzione ufficiale. Quindi forse comprare in questo momento ha senso, ma non tutto in una volta. Gli investitori odiano l’incertezza e fino a quando le autorità non elimineranno le incognite su questo ceppo del coronavirus, questi titoli saranno vulnerabili ad ulteriori perdite.

La maggior parte delle notizie stanno creando una grande confusione, ma in realtà pochissimi influenzano il risultato di un’azione per sempre. Quindi la domanda ora è decidere se il prezzo attuale sia quello buono per l’acquisto. Per arrivare a questa decisione bisogna guardare i grafici e vedere in quale punto si trovano.

Di solito i modelli dell’andamento di un titolo è composto da tre parti.

Nella prima fase la quotazione sale piuttosto rapidamente.

Nella seconda fase arriva lo stallo, che si sta svolgendo ora.

Nella terza fase il titolo di solito riprende a salire.

Visto la situazione attuale però, a causa delle incertezze di questo momento i titoli cinesi potrebbero avere un ulteriore calo.

L’atteggiamento migliore è di comprarne una piccola quantità e attendere la risoluzione di questa crisi.

Per vedere la quotazione attuale, cliccate sul titolo evidenziato in blu.

Il presente scritto si basa su fonti ritenute attendibili ma per cui non possiamo garantire l’assoluta esattezza e il suo scopo è puramente informativo.

Il titolo azionario di oggi

Giudzizio: SOVRAPPESARE (Overwight)

Banco BPM nasce nel 2017 dalla fusione della Popolare di Milano e del Banco Popolare. I due istituti, a seguito della trasformazione in società per azioni, hanno dato vita ad una delle realtà bancarie più grandi del nostro Paese, che serve milioni di clienti grazie a una rete commerciale e un capillare modello multicanale.

Banco BPM è particolarmente radicato in alcune regioni del nord Italia: Lombardia, Veneto e Piemonte. Il gruppo non solo opera come banca commerciale, ma – tra gli altri – anche nel settore degli investimenti, in quello del private banking, nel comparto della bancassurance e della gestione del risparmio.

Perché investire sul titolo BPM

Il bilancio per l’anno 2019 ha evidenziato che Banco BPM è in una fase di grande crescita.

Lo status tecnico di breve periodo di Banco BPM mette in risalto un ampliamento della performance positiva della curva individuata a quota 2,109. Rischio di eventuale correzione fino al target 1,915. Le attese sono per un aumento della trendline rialzista verso l’area di 2,303.

Nel 2020, il gruppo BANCO BPM prevede di tornare a staccare il dividendo.

Questo investimento è maggiormente indicato a soggetti avversi al rischio.

Quotazione 06/02/2020: 2,044

Dati presi da Banking Online di Banca Intesa SPA
Dati presi da Banking Online di Banca Intesa SPA

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Il titolo azionario di oggi

Giudzizio: COMPRARE (Buy)

Illimity, fondata da Corrado Passera, è una banca italiana che nasce con l’obiettivo di superare il concetto tradizionale di banca, ma anche offrire più servizi delle altre banche online attualmente sul mercato.

Illimity è una banca diretta, ovvero non ha filiali fisiche sparse sul territorio. Si opera online, da smartphone o PC.

Illimity offre un conto corrente a zero spese, carta di debito MasterCard con supporto a Google Pay e Apple Pay, conti deposito con tasso fino al 3,25% lordo, con possibilità di fissare la somma da investire e di scegliere le soluzioni più adatte alle proprie esigenze tra quelle proposte da Illimity.

Dalla stessa piattaforma si possono gestire diversi conti, fare bonifici, giroconti, pagamenti istantanei, ricariche, pagamenti di bollettini, ma anche scoprire le proprie abitudini di spesa, controllare le uscite mensili e impostare progetti di spesa impostando degli obiettivi, che Illimity aiuta a raggiungere.

Perché investire sul titolo ILLIMITY

Nonostante lo status tecnico di medio periodo di Illimity Bank sia negativo, gli anlisti prevedono che nel breve periodo, si vedrà un miglioramento con un nuovo spunto rialzista e target stimato verosimilmente in area 9,88.

L’operatività sul titolo appare predisposta soprattutto per quegli investitori avversi al rischio.

Il trend si conferma piuttosto costante, con conferme che ci giungono anche dall’incremento dei volumi.

Quotazione 04/02/2020: 9,400

Dati presi da Banking Online di Banca Intesa SPA
Dati presi da Banking Online di Banca Intesa SPA

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Il titolo azionario di oggi (con stacco dividendo a febbraio)

Giudizio: SOVRAPPESARE (OVERWEIGHT)

BP plc, originariamente British Petroleum, è una società del Regno Unito operante nel settore energetico e soprattutto del petrolio e del gas naturale, settori in cui è uno dei quattro maggiori attori a livello mondiale (assieme a Royal Dutch Shell, ExxonMobil e Total). La sede è a Londra.

La sua divisione BP Solar è diventata leader mondiale nella produzione di pannelli solari fotovoltaici in seguito ad una serie di acquisizioni nell’industria dell’energia solare. Attualmente le divisioni per l’energia solare, eolica e dell’idrogeno della BP sono state accorpate sotto il nome BP alternativenergy.

Perché investire sul titolo BP

British Petroleum è uno di quei titoli azionari estremamente appetibili per chi desidera diversificare il proprio investimento all’interno dei titoli azionari collegati al mercato del petrolio.

Le azioni di British Petroleum risultano avere un rendimento dei dividendi è pari al 5,98%, rapporto P/E pari a 35.5, ricavo 166B e rendimento generale a 1 anno pari al 4.67%.

Inoltre, il prezzo dell’azione in questo momento è estremamente vantaggioso.

Il prossimo dividendo, essendo trimestrale, sarà staccato il 13 febbraio 2020 e pagato a marzo (del 6,298%).

Quotazione 03/02/2020: 4,595398 £

Dati presi da banking online di Banca Intesa SPA
Dati presi da banking online di Banca Intesa SPA

Altri titoli che staccano il dividendo a febbraio sono: Valero Energy con un dividend yield del 3,7%; CVS Health con uno yield del 2,7%; WisdomTree U.S. MidCap Dividend Fund con uno yield del 2,3% (questo dividendo stacca la cedola mensilmente);

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.