Riciclo = Ecologia = Risparmio

Parte terza

6 Concimi per le piante fatti in casa.

3. Concime fatto con le bucce di banana

Eccoci alla terza parte sull’argomento dei concimi fatti in casa

Oggi prepariamo il concime fatto con le bucce di banane.

Questo concime, risulta essere molto efficace per la cura delle piante da fiore e da orto, soprattutto nel periodo di fruttificazione dei frutti (ovvero quando la pianta produce il frutto) e di fioritura. Questo concime, ricco di potassio e altre sostanze nutritive aiuta le piante in un periodo in cui affrontano un periodo con un grande dispendio di energie.

Quando utilizzarlo?

D’estate si può utilizzare una volta ogni 15 giorni, mentre d’inverno è sufficiente una volta al mese. Questo concime può essere di tre varianti:

1. Concime liquido (preparazione a freddo)

Questa variante è la più semplice e veloce da realizzare, vediamo come:

Mettere alcune bucce di banana in un secchio pieno d’acqua, e lasciarle a macerare per almeno 48 ore.

Una volta pronto, togliete le bucce e versate il liquido direttamente nelle piante.

2. Concime secco

Mettete le bucce di banana in forno, disposte con la parte fibrosa verso l’alto il tempo necessario perché si secchino.

Sminuzzatele e inseritele nel terreno.

3. Concime liquido (a caldo)

Questa preparazione si utilizza quando avete bisogno di un concime che sia più concentarto e ricco di nutrimento.

Tagliare a pezzi le bucce delle banane (5 bucce per ogni litro d’acqua)

Riempire una pentola con un litro d’acqua e quando arriva ad ebollizione aggiungere le bucce e far bollire per ancora 15 minuti.

Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.

Filtrare il macerato di banane e versare in un contenitore (gli scarti di frutta potete metterli direttamente sul terriccio.

Aggiungere l’acqua; per 2 litri d’acqua occore un litro di concime.

Riciclo = Ecologia = Risparmio

Parte seconda

6 Concimi per le piante fatti in casa.

2. Concime fatto con i fondi del caffè

Ieri abbiamo parlato dei concimi fatti in casa con i gusci d’uovo.

Oggi vi spiego come usare il concime a base di fondo di caffè.

Per fiori dai colori brillanti, vi basterà usare il riciclo dei fondi di caffè, quelli che abitualmente buttiamo, e sprechiamo, nel secchio della spazzatura: questi riducono il ph del terreno e creano le condizioni per colori intensi. I fondi di caffè, inoltre, arricchiscono il compost.

Per l’orto, invece potete anche essiccarlo e mescolarlo ai semi degli ortaggi, in modo da migliorarne fin da subito la crescita.

I fondi di caffè, sono una preziosa materia prima, naturale, per curare al meglio, senza sprechi e senza costi, giardini, orti, balconi, terrazze.

L’unica cosa da tenere presente con questo concime, è che bisogna utilizzarlo con attenzione. Ciò vuol dire non più di una volta al mese.

Come si usa? E’ semplicissimo, basta metterne un pò sulla terra (alla base della pianta), annaffiare ed ecco fatto!