La notizia di oggi

DIASORIN – LANCIA NUOVA VERSIONE DEL TEST SIMPLEXA PER IDENTIFICARE MUTAZIONI ASSOCIATE A OMICRON

Diasorin lancia una nuova versione del test Simplexa SARS-CoV-2 Variants Direct, test ad uso esclusivo di ricerca (RUO), che permette di individuare le mutazioni associate alla variante Omicron.
Il test semplifica ed accelera il processo di pre-selezione dei campioni positivi da sottoporre a sequenziamento, massimizzando l’efficacia delle attività di monitoraggio della diffusione delle varianti considerate “variant of concern”.
Il test Simplexa SARS-CoV-2 Variants Direct è un test RUO e pertanto non è inteso per scopi diagnostici.
Il test può essere eseguito direttamente su campioni raccolti tramite tampone nasale o nasofaringeo risultati positivi al SARS-CoV-2 e permette di rilevarne le mutazioni, presenti nelle varianti che hanno una potenziale rilevanza clinica ed epidemiologica, quali la variante Alfa, Beta, Gamma, Delta, Epsilon, Zeta , Eta, Iota, Kappa, Mu e Omicron.

Il test è venduto in un kit composto da reagenti pre-aliquotati e pronti all’uso e viene eseguito senza necessità di estrazione grazie alla tecnologia del Direct Amplification Disc (DAD) e alle analisi di curve di melting consentite dalla piattaforma LIAISON MDX.

La CDC, Center for Disease Control statunitense, ritiene che chi sia stato infettato dalla variante Omicron, indipendentemente dal suo stato vaccinale o dalla presenza di sintomi, è potenzialmente in grado di trasmettere con più facilità il virus rispetto a chi abbia contratto il virus nella sua forma originaria.

Avere a disposizione una soluzione molecolare che permetta ai laboratori di avere
risultati rapidi ed affidabili semplificherà e potenzierà le attività di monitoraggio delle varianti.

Fonte:

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

La notizia di oggi

COVID-19: FDA approva utilizzo remdesivir contro coronavirus, GILEAD in rialzo fino a +7%

L’FDA, l’autorità responsabile del controllo sui beni alimentari e sui farmaci negli Stati Uniti, ha approvato il farmaco anti-virale remdesivir, prodotto da Gilead Sciences, nel trattamento del coronavirus.

Il remdesivir è ora il primo e unico trattamento approvato in pieno negli Usa per il COVID19, che ha infettato più di 41,3 milioni di persone al mondo, uccidendone più di un milione, ed è stato utilizzato anche per curare il presidente Donald Trump.

Trump è risultato positivo al test del coronavirus all’inizio di ottobre ed è stato ricoverato al Walter Reed Medical Center, per poi essere dimesso qualche giorno dopo.

Gilead ha reso noto che il farmaco sarà somministrato ai pazienti malati di COVID con una età minima di 12 anni e per cui il ricovero è considerato necessario.

Il titolo ha reagito con un rialzo del 7% nelle contrattazioni dell’afterhours a Wall Street.

Fonte: https://www.finanza.com/Finanza/Notizie_Mondo/Nord_America/notizia/COVID19_FDA_approva_utilizzo_remdesivir_contro_coronavirus-525474

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.