DIY Regali (58) – Cappello di Babbo Natale in pelliccia sintetica

Ieri abbiamo visto come si fa un pon pon in finta pelliccia e avevamo detto che una volta fatto potevate attaccarlo a un cappello. Bene, oggi vedremo come realizzare un cappello da Babbo Natale in finta pelliccia!

Ovviamente trovate il cartamodello e tutorial gratuiti per cucire un cappello da Babbo Natale con una falda di morbida pelliccia sintetica! Questo semplice progetto ha 3 taglie quindi è perfetto per tutta la famiglia! Sia i bambini che gli adulti adoreranno vestirsi con questo morbido cappello a Natale!

Regalo No. 58

CAPPELLO DI BABBO NATALE IN PELLICCIA SINTETICA

Occorrente:

Tessuto in ecopelliccia – Tessuto in velluto rosso – Forbici da stoffa – macchina da cucire. (scegliete un ago più spesso che vi aiuterà a cucire attraverso tessuti più spessi – Ago per cucire a mano Filo di poliestere (rosso e bianco) – Piedino mobile (opzionale, ma altamente consigliato per cucire strati di tessuto spessi) – Cartamodello cappello Babbo Natale GRATUITO (puoi copiare il link o trovare questo e altri schemi gratuiti se ti iscrivi a Cucicucicoo. La Newsletter viene inviata ogni due settimane e puoi cancellarti quando vuoi. Iscriviti alla Newsletter qui per accedere a dozzine di download gratuiti, modelli e modelli! Se sei già iscritto, guarda in fondo all’ultima Newsletter che hai ricevuto per il link e la password.) Clicca qui per registrarti in lingua italiana: Italian language Cucicucicoo Newsletter.

Come assemblare il cartamodello:

Stampate le pagine senza ridimensionarle o adattarle (100%), quindi tagliate i margini della pagina e fissate insieme le pagine in modo che assomiglino all’immagine sopra. Ritagliate tutti i pezzi del cartamodello.

Suggerisco di ritagliare il motivo lungo le linee di taglia Grande perché puoi semplicemente piegare i bordi per cucire le taglie più piccole. In questo modo manterrai intatto l’intero motivo e potrai cucire diverse dimensioni senza doverlo stampare e assemblare di nuovo.

Le tre dimensioni sono:

Taglia S: circonferenza della testa fino a 54 cm. Questo è generalmente trovato per bambini fino a 6-8 anni.

Taglia M: circonferenza della testa fino a 57 cm. Questa è una buona dimensione standard, simile a quella che troveresti in un negozio.

Taglia L: circonferenza della testa fino a 60 cm. Questo è per uomini o teste di taglia più grande. Piega i pezzi del cartamodello alla dimensione scelta. Notare che ci sono due serie di linee di misura sul pezzo del bordo. Suggerisco di utilizzare le linee “Taglio 1”, ma se non riesci ad adattare quella dimensione sul tessuto bianco, puoi tagliare due rettangoli più piccoli lungo le linee “Taglio 2”.

Stendete il tessuto rosso e piegate il bordo, con i lati destro rivolti. Se il tessuto ha un pelo (le fibre lunghe in una direzione specifica), assicuratevi che vada verso il basso, come la freccia sul motivo.

Ritagliate la stoffa e appuntali insieme, quindi mettili da parte per ora. Cucite ogni lato del cappello con un margine di cucitura di 1 cm (5/8 ″), quindi cucite un punto a zig-zag lungo i bordi grezzi (o usa una tagliacuci / tagliacuci) per evitare che si sfilaccino. Ti suggerisco di iniziare dal basso e di risalire. Non è necessario tagliare i margini di cucitura sulla punta del cappello come faresti normalmente.

Metti da parte il cappello per ora.

Cucire l’orlo di pelliccia bianca:

A. Piegate la tesa a metà, unendo le estremità corte. Appuntate in posizione, quindi cucite il lato con un margine di cucitura di 1 cm (5/8 “). Se tagliate due pezzi per la tesa, mettete i due pezzi sul dritto dritto, con la pelliccia che va nella stessa direzione, e cucite entrambi i lati con un margine di cucitura di 1 cm (5/8 ″).

B. Piegate l’orlo a metà, rovescio contro rovescio, in modo che la pelliccia sia verso l’esterno. Abbina la / le cucitura / e dal passaggio A.

C. Puntate le cuciture insieme, assicurandosi che i bordi siano abbinati.

D. Se tagliate un pezzo per l’orlo, appiattitelo in modo che la cucitura appuntata si trovi a un’estremità. Unite i bordi all’altra estremità e mettete uno spillo attraverso i due strati.

E. Ricordate di abbinare sempre i bordi grezzi.

F. Appiattite di nuovo la tesa, ma questa volta facendo combaciare i due perni al centro.

G. Inserite uno spillo nelle due estremità piegate, ricordandosi di far combaciare i bordi grezzi.

H. I bordi grezzi della tesa del cappello sono ora divisi in quarti. Suggerisco di continuare ad appiattire il bordo, facendo combaciare i perni adiacenti in modo da poter trovare e appuntare i punti a metà strada tra ciascuno. La tesa divisa in otto renderà più facile cucire. Fate la stessa cosa con l’apertura del cappello. Poiché i due lati sono già segnati dalle cuciture, abbinateli al centro e segnate ogni bordo con uno spillo. Se dividi la tesa in otto, fai lo stesso con i bordi del cappello.

Attaccare il bordo al cappello:

I. Tenete la falda di pelliccia in modo che la pelliccia scenda lontano dal bordo tagliato. Se sale verso il bordo, giratelo dall’altra parte.

J. Fate scivolare il cappello (sempre con il rovescio rivolto verso l’esterno) all’interno del cerchio della tesa.

K. Unite lo spillo sulla cucitura dell’orlo con uno degli spilli al centro di un lato del cappello. Abbinate i bordi grezzi e spillate insieme i tre strati. Questa sarà la parte posteriore del tuo cappello. (Se avete cucito la tesa “Taglio 2”, suggerisco di abbinare le due cuciture del bordo con le due cuciture del cappello.)

L. Ruotate il cappello e continuate unendo i perni corrispondenti della tesa e del cappello. Ricordate di unire anche le cuciture laterali del cappello, anche se non sono appuntate. Ora la tesa è appuntata sul cappello ed è divisa in quarti (o ottavi, se lo desideri). Aprite il braccio libero macchina da cucire (se ne ha uno) e fate scivolare l’apertura del cappello attorno ad esso. Quindi cucite intorno all’apertura con un margine di cucitura di 1 cm (3/8 ″) (immagine in alto sopra). Quindi cucite un punto zigzag largo attorno ai bordi grezzi.

Capovolgete il cappello, quindi piegate la falda, in modo che le cuciture siano nascoste sotto di essa. Ora il tuo cappello da Babbo Natale è pronto e potete aggiungere il ponpon!

Original post: https://www.cucicucicoo.com/sign-up-cucicucicoo-newsletter/

Regali DIY (31) – Sottopiatti in jeans e feltro/No sew upcycled denim placemats (English tutorial at the end of the page)

Quante cose che si possono fare con i materiali riciclati!

Oggi utilizzeremo dei vecchi jeans del feltro e della lana p creare questi vivacissimi sottopiatti. Sono semplicissimi visto che non avrete nemmeno bisogno di cucirli!

Buon lavoro!!!

Regalo N. 31

SOTTOPIATTI IN JEANS E FELTRO/UPCYCLED DENIM PLACEMATS

Occorrente:

Ritagli di maglione infeltrito (vi basterà mettere dei vecchi maglioni in lavatrice per averli infelrtiti) – striscie di feltro – Cuciture in denim di vecchi jeans (o anche striscie di jeans) – colla forte trasparente

COME CREARE LE STELLE

Taglia le cuciture e gli orli dei vecchi jeans.

Utilizzando una taglierina rotativa, tagliare il feltro del maglione in strisce della stessa larghezza delle cuciture (potete usare anche delle forbici).

Quindi, posizionare l’adesivo di contatto sulla cucitura del denim e sulla striscia di feltro del maglione.

Quindi, attaccare il denim e il feltro insieme, quindi avvolgere, usando la colla in modo intermedio per attaccare insieme la bobina.

Utilizzare dei perni per tenere le bobine in posizione finché la colla non si è asciugata.

Infine, rimuovere gli spilli e incollare una croce di orli in denim sul lato inferiore delle tovagliette.

Post originale/English tutorial:

Regali DIY (27) – Vaso con découpage semplice

Eccoci anche oggi con un altro progetto diy veramente facile, un simpatico vaso bianco con decorazione musicale.

L’effetto “sabbiato l’ho ottenuto applicando uno strato di cementite (vi ricordate, quella fatta in casa con due cucchiai di colore acrilico e 1 cucchiaino di bicarbonato).

Regalo N. 27

VASO CON DECOUPAGE SEMPLICE

Occorrente:

bottiglia in vetro piuttosto grande (tipo quelle dei succhi) – cementite – acrilico bianco – colla a caldo – spago – colore acrilico – copia spartito musicale – colla vinavyl – poca acqua

Per prima cosa prepariamo la nostra cementite, (vedi sopra). AQpplicatela su tutta la bottiglia e lasciate asciugare.

Applicate con la colla a caldo lo spago nella parte superiore della bottiglia.

Preparate la colla per il decoupage mettendo in una coppetta 3 cucchiai di colla (tipo vinavil) e 1 cucchiaino di acqua.

Applicate uno strato della colla diluita sulla bottiglia e attaccate lo spartito. Aiutatevi con un pennello.

Verniciate le parti dove non avete inserito il découpage. Io ho colorato anche lo spago con dell’acrilico color argento per dargli un tocco un pò più elegante.

La vostra idea regalo diy di oggi è già pronta!

Regali DIY (26) – Tisana con foglie di limone

Spesso le qualità delle foglie di limone sono sottovalutate.

Sapevate che una tisana a base di foglie di limone vi aiuterà a combattere il gonfiore addominale, perché riduce i gas intestinali?

E che favorisce la digestione? Grazie ai suoi elevati contenuti di vitamina C e di altre vitamine, rafforzerebbe il sistema immunitario, prevenendo infezioni, influenze, raffreddori e problemi respiratori.

Se poi la confezionate in questo simpatico contenitore, sarà sicuramente apprezzato anche come regalo.

Regalo N. 26

TISANA CON FOGLIE DI LIMONE

Occorrente:

barattolo in vetro con coperchio – foglie di limone essiccate – feltro di diversi colori – forbici – colla a caldo

Essicate delle foglie di limone (io le ho prese dal mio balcone) oppure compratele in erboristeria.

Inseritele in un vasetto piuttosto capiente.

Ora vi basterà decorare con la vostra fantasia.

Io ho tagliato delle foglie di limone e un limone da un foglio di feltro che poi ho applicato su uno sfondo verde scuro attaccato sul barattolo (con la colla a caldo).

La vostra idea regalo diy di oggi è già pronta!

Regali DIY (25) – Portamatite/Tin vase (English tutorial at the end of this post)

Oggi vedremo come riciclare i barattoli in alluminio creando questo elegantissimo portamatite,

Vi serviranno pochissimi materiali.

Buon lavoro!!!

Regalo N. 25

PORTAMATITE/TIN VASE (ENGLISH TUTORIAL AT THE END OF THIS POST)

Occorrente:

barattolo in alluminio – colore acrilico bianco e dorato – un pezzeo di stoffa – colla a caldo – forbici – spago – 2 cucchiaini di bicarbonato (oppure cementite pronta)

Cominciamo preparando la cementite fatta in casa (o se preferite la potete acquistare già pronta.

Mischiate 2 cucchiai di acrilico bianco con due cucchiaini di bicarbonato e mischiate con un bastoncino.

Ora ricoprite il barattolo con la cementite che avete appena ottenuto.

Tagliate dello spago e posizionatelo sull’apertura della lattina (in questo modo non rischierete di tagliarvi con l’alluminio che sporge.

Lasciate asciugare e colorate con il colore acrilico che preferite (in questo caso ho usato quello color oro visto che nel mio tessuto damascato è il colore dominante.

Tagliate una striscia di stoffa e attaccatela con la colla a caldo.

Il vostro portamatite è pronto! Potete usare qualsiasi stoffa e i colori che più vi piacciono.

English tutorial: https://www.blessingsbyme.com/2020/09/tin-can-vase-diy-for-fall/

Regali DIY (24) – Stelle di jeans/Patchwork stars (English tutorial at the end of the post)

Che ne dite di queste stelle di Natale ottenute da jeans riciclati?

Le potrete appendere per decorare l’albero o la casa durante le feste Natalizie. Anche queste, come sempre sono semplici da fare.

Buon lavoro!!!

Regalo N. 24

STELLE DI JEANS

Occorrente:

Ritagli di denim di vecchi jeans – Un bottone di metallo da un paio di vecchi jeans – Ago e filo – imbottitura (anche di vecchi cuscini) – Un pò di nastro a cui appendere la stella (lo potete creare anche da rimasugki di stoffa) – cartone – Modello di diamante: la forma a stella di questa stella patchwork in denim è composta da diamanti. Il diamante stesso è composto da 2 triangoli equilateri in cui tutti i lati sono lunghi 7 cm. (vedi sotto).

COME CREARE LE STELLE

Per prima cosa, disegna o stampa la forma del diamante e crea un modello da un pezzo di cartone di scarto (IO LE HO FATTE DELLA MISURA DI 7 CM per lato).

Quindi, posizionare il cartoncino diamantato sul rovescio di un pezzo di denim di scarto e disegnare intorno ad esso. Ritaglia il denim a rombi e ripeti altre cinque volte. Avrai bisogno di sei diamanti denim per ogni stella trapuntata. È meglio se puoi usare il denim in diverse tonalità di blu indaco.

Prima di iniziare a cucire, gioca con i diamanti in denim. Mettili insieme per formare una stella. Puoi riorganizzare le forme fino a ottenere il motivo di colore indaco che desideri per le stelle trapuntate patchwork.

Quindi, accoppia i sei diamanti denim in 3 paia. Pin ogni coppia di diamanti a destra insieme. 5. Successivamente, cuci insieme ogni coppia di diamanti denim lungo un solo bordo. Usa un margine di cucitura di 5 mm.

Quindi, appuntare queste 3 frecce denim insieme lungo un bordo (lato destro insieme). Dovresti essere in grado di creare una stella a sei punte. Cuci di nuovo lungo il lato con un margine di cucitura di 5 mm.

Per le stelle della trapunta patchwork più particolari, ho aggiunto un bottone al centro, dove si incontravano tutte le punte di diamante. Dato che stavo usando denim riciclato da vecchi jeans per questo progetto, ho usato un bottone per jeans. Tuttavia, se vuoi rendere le tue stelle più festive, anche un bottone rosso potrebbe essere una scelta azzeccata.

Quindi, per creare un supporto per le stelle, adagiare la stella patchwork su un pezzo di stoffa di scarto. Puoi usare il denim per il supporto o se vuoi qualcosa di più festoso, forse prova il tessuto con un motivo natalizio. Disegna intorno alla forma della stella e poi ritagliala.

Quindi, appuntare insieme la stella patchwork e il retro del tessuto sul dritto e cucirli (con una cucitura di 5 mm). Lascia un lato della stella aperto per il ripieno.

Quindi, taglia il tessuto in eccesso dalla stella, specialmente nei punti. Quindi, gira la stella sul lato destro attraverso lo spazio a sinistra. Usa qualcosa come una bacchetta per far risaltare le stelle del denim.

COME TRAPUNTARE LE STELLE PATCHWORK DENIM

A questo punto potete riempire la stella con l’imbottitura e cucire il foro.

Non dimenticare di cucire un passante del nastro su uno dei punti stella. Questo è per appendere le stelle.

Per questo progetto, potete usare anche altri scarti di stoffa che avete in casa.

Post originale/English tutorial: https://www.pillarboxblue.com/denim-patchwork-quilted-stars/

Regali DIY (23) – Sali da bagno

Anche quest’anno vi ripropongo questo simpaticissimo e utilissimo regalo fai da te.

Questi sali, arricchiti dalle vostre essenze preferite e dalla glicerina naturale, non solo lasceranno la vostra pelle morbidissima ma renderanno anche il bagno un momento di relax.

Buon lavoro!!!

Regalo N. 23

SALI DA BAGNO PROFUMATI

Occorrente:

4 bicchieri di sale grosso (anche da cucina) – 1 cucchiaio di glicerina liquida – qualche goccia di colorante alimentare – qualche goccia di olio essenziale.

Mettete il sale grosso in una grande ciotola.

Versate la glicerina liquida e mescolate con cura. La glicerina, oltre ad avere un forte potere emolliente, renderà i sali più lucidi. Fate attenzione a non aumentare le dosi di glicerina ed essenza perché se c’è troppo liquido, potrebbe esserci il rischio che i vostri sali si sciolgano.

Aggiungete qualche goccia di colorante alimentare (la quantità dipende dall’intensità di colore che desiderate). Se non volete usare coloranti, vi basterà aggiungere una piccola quantità di curcuma.

Lasciate riposare per una notte (senza coprire).

Il giorno dopo versate qualche goccia di olio essenziale (la profumazione che preferite).

Io ho usato diversi coloranti e ho scelto la profumazione a seconda del colore del sale.

Potete anche mettere diversi colori nello stesso barattolo.

Versate i sali in un barattolo e chiudetelo.

Decorate a vostro piacere il barattolo: potete usare stoffe colorate per coprire il tappo, spago, etichette con descrizione del sale, ecc.

Regali DIY(10) – Terrarium

Eccoci con un’altra idea regalo, semplice ma sempre d’effetto: il terrarium.

Sicuramente tanti degli oggetti per creare questo bellissimo regalo li avrete già in casa.

Non vi resterà che scegliere delle piantine che più vi piacciono.

Buon lavoro!!!

IDEA N. 10

TERRARIUM

Occorrente:

1 barattolo in vetro piuttosto grande – spago – colla a caldo – stuzzicadenti – cartoncino colorato – piantina (più piantine se avete un vaso grande) – argilla – terra – pennarello indelebile – colla stick – decorazioni (conchiglia, sassolini ecc.) – glitter in polvere

Per prima cosa cominciamo decorando il nostro vaso: vi basterà semplicemente del comunissimo spago e della colla a caldo. Attaccate lo spago partendo dalla parte alta del barattolo.

Qui dovrete avere pazienza perché dovrete applicare poca colla e spago alla volta per essere sicuri che rimanga attaccato.

Ora inserite all’interno del vostro barattolo l’argilla e poi poca terra e la piantina che avrete scelto. Mettete terra fino a coprire le radici.

Non avendo un foro per scaricare l’acqua, l’argilla vi aiuterà a fare in modo che la pianta non s’inzuppi troppo quando la bagnate.

Ora non vi resta che lasciare spazio alla vostra fantasia e decorare il vostro terrarium.

In questo caso ho ritagliato il cartoncino colorato creando due sagomine, le ho incollate con all’interno lo stuzzicadente e ho inserito la scritta tanti auguri.

Infine ho inserito anche una conchiglia che avevo in casa e, per concludere, del glitter dorato.

Se volete vedere altri esempi, vi invito ad andare sul blog di Couleurverte:

https://couleurverte.home.blog/2020/05/01/diy-terrarium/

Regali DIY(9) – Sapone di Aleppo

L’anno scorso avevo fatto un post su come fare il sapone in casa usando il prodotto a base di glicerina già pronto. Bene, oggi vedremo come fare il sapone di Aleppo con soli ingredienti naturali.

La procedura è un pò più lunga (e già questa è molto più semplice del sapone di Aleppo originale), ma credetemi, è una grande soddisfazione riuscire a farsi il proprio sapone.

Attenzione: in questo tutorial è previsto l’utilizzo della soda caustica, quindi dovrete assolutamente seguire questi accorgimenti per fare in modo che nessuno si faccia male:

  1. Tenete lontani i bambini dalla soda caustica che è pericolosissima;
  2. Usate contenitori molto resistenti (come il vetro) quando sciogliete la soda caustica: è talmente forte che potrebbe sciogliere il vostro contenitore.
  3. Usate guanti e occhiali per questo progetto.

Buon lavoro!!!

IDEA N. 9

SAPONE DI ALEPPO

Occorrente:

stampi per muffin o per saponi ( le trovate facilmente su internet) – 260 g acqua – 128 g soda caustica – 100 g di olio d’alloro – 900 g olio extravergine di oliva

In un contenitore versate l’acqua, aggiungete la soda caustica e mescolate (fate attenzione a non entrare in contatto con il liquido ottenuto in questo passo perché diventerà bollente).

In un altro contenitore versate 900 g di olio di oliva e 100 g di olio di bacche di alloro. Mischiate bene finché i due oli si saranno amalgamati.

Versate lentamente la soda caustica (che si sarà scaldata) nel contenitore con l’olio di oliva e l’olio di alloro.

Frullate il tutto con un mixer ad immersione.

Versate il sapone in uno stampo quadrato oppure in quelli da muffin. Con le dosi segnate in questa ricetta ho riempito 4 stampi da muffin.

Lasciatelo riposare (coperto) per 24-48 ore, fino a quando non sarà completamente solido.

Passato il tempo potete toglierlo dallo stampo.

Lasciate stagionare (sempre coperte) le vostre saponette per 40 giorni prima di utilizzarle.

p.s. le mie saponette sono venute più chiare perché ho fatto io stessa l’olio di alloro inserendo 100 g di foglie di alloro in 200 g di olio di mandorle dolci. Vi consiglio di fare il sapone con l’olio di alloro già pronto sia per il colore sia per i tempi: per preparare l’olio di alloro bisogna lasciare le foglie o le bacche di alloro immerse nell’olio di mandorle dolci per almeno trenta giorni prima di poter fare il vostro sapone.

Regali DIY(8) – Custodia telefono in feltro

Che ne dite di creare voi stessi la custodia per il vostro telefono?

Il lavoro di oggi è fatto con il feltro.

Buon lavoro!!!

IDEA N. 8

CUSTODIA TELEFONO IN FELTRO

Occorrente:

fogli di feltro di diversi colori – ago – filo – bottoncini automatici – decori (pailettes, mascherine – in questo caso fiori – squadra – matita – forbici

Per prima cosa, tagliate un foglio di feltro (A4) in due pezzi (circa 11,5 x 21). La misura dipenderà anche dalle dimensioni del vostro cellulare. calcolate di lasciare almeno 2 cm per parte per la cucitura laterale e almeno 10 cm sull’altezza.

Su uno dei due pezzi, tracciare una linea a 3 cm di distanza dal bordo inferiore. Create una piega (aiutandovi con un taglierino, facendo attenzione a non tagliarlo). Questa sarà la vostra fustella per chiudere la custodia alla base.

Appoggiate la base dell’altro pezzo di feltro partendo dalla linea di piega.

Mettete la colla a caldo sulla fustella formata e piegate premendo in modo che si attacchi bene.

Una volta incollate le due parti, girate.

Ora andremo a creare la linguetta di chiusura della vostra custodia.

Con una biro segnate il punto dove metterete il bottoncino automatico.

Prima di attaccare i bottoni cucite i due lati della custodia (potete anche unirli con la colla a caldo, ma vi consiglio di dare comunque qualche punto).

Una volta attaccato il bottone (in commercio ne esistono che si possono applicare senza cucire), potrete dare spazio alla vostra fantasia.

Io ho trasferito delle sagome di fiori sul feltro, le ho ritagliate e infine attaccate con la colla a caldo.

Sempre con la colla a caldo ho fissato le perline al centro di ogni fiore.

Ecco la vostra custodia per il telefono!