La borsetta del risparmio – Carpaccio di melone, mozzarelline, rucola e semi

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Buongiorno a tutti.

Eccoci con un altra ricetta facile facile, colorata e adatta alle calde giornate estive: il carpaccio di melone, mozzarelline, rucola e semi.

Cominciamo!

CARPACCIO DI MELONE, MOZZARELLINE, RUCOLA E SEMI

Ingredienti per 4 persone: 1 piccolo Melone – 24 Ciliegie di Mozzarella – 8 fragole – 1 mazzetto di rucola – 1 Limone non Trattato – 100 g di crème fraiche (o panna) – 1 cucchiaio di semi di anguria – 1 Limone – Pepe bianco pestato

Preparazione:

Tostate leggermente i semi di anguria. Sbucciate il melone, eliminate i semi, tagliatelo a fette e poi a tocchetti.

Tagliate le fragole a fettine. Mescolate la frutta alla rucola e sistematela sui piatti.

Aggiungete le Ciliegie di Mozzarella. Ricavate dalla buccia del limone un poco di julienne sottile e spremetene il succo.

Diluite la crème fraiche con due cucchiai di succo di limone.

Condite l’insalata con la crème fraiche, un pizzico di pepe bianco, la buccia di limone e i semi di anguria. Servite.

Per la versione vegan vi basterà non usare la creme fraiché o panna e condire semplicemente con il succo di limone.

Se avete difficoltà a trovare i semi di anguria, potete tranquillamente sostituirli con semi di sesamo (anche in questo caso, tostati).

Buon appetito!!!!

Fonte: https://www.galbani.it/ricette/carpaccio-di-melone-mozzarelline-rucola-e-semi

La borsetta del risparmio – Pane injera (Etiopia – Eritrea)

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Buongiorno a tutti.

Sottile, rotondo e leggermente spugnoso, il pane injera nella cucina tradizionale etiope si serve come base per la carne in umido ed eventuali verdure ed è l’accompagnamento classico allo zighinì.

Assomiglia alla piadina romagnola, ma la differenza sta nell’uso della farina di mais e di riso.

Facilissimo da preparare, è adatto anche ai celiaci.

Cominciamo!

PANE INJERA (ETIOPIA – ERITREA)

Ingredienti per 4 persone: 250 G FARINA DI MAIS – 25 g farina di riso – bustina lievito di birra (5 g) – 1 l acqua minerale naturale

Preparazione:

Mescolate in una ciotola 250 g di farina di mais e 250 g di farina di riso, 1/2 bustina lievito di birra disidratato e 1 l di acqua tiepida, fino a ottenere una pastella densa ma fluida.

Lasciate lievitare la pastella in luogo tiepido per 2-3 ore (c’è chi la fa fermentare per 2-3 giorni coperta come vuole la vera ricetta etiope). Poi scalda una piastra o una padella antiaderente.

Mescolate la pastella, versatene un mestolo al centro della piastra rovente, stendetela allo spessore di 1/2 cm e cuocetela per 1 minuto, senza girarla. 

Preparate allo stesso modo gli altri pani injera, fino ad esaurimento della pastella.

Buon appetito!!!!

Fonte:

La borsetta del risparmio – Palline di pastella con sciroppo (Awwamat) – Medio Oriente

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Buongiorno a tutti.

Questo dolce mediorientale, fatto con pochi e semplici ingredienti è assolutamente delizioso!

Ideali per uno spuntino o dopo una cena, ci vuole pochissimo tempo per prepararli.

Cominciamo!

PALLINE DI PASTELLA CON SCIROPPO (AWWAMAT) – MEDIO ORIENTE

Ingredienti per 4 persone: 4 tazze di farina – 3 tazze di acqua – 5 tazze di olio vegetale – 2 cucchiaini di lievito in polvere sciolto in 2 cucchiai di acqua calda – un pizzico di sale
per lo sciroppo (Attar): 1 e 1/2 tazze di acqua – 3 cucchiai di acqua di fiori d’arancio – 3 gocce di succo di limone – 5 tazze di zucchero

Preparazione:

Sciogliere il lievito e mettere da parte per 10 minuti.

Setacciare la farina e il sale in una ciotola grande. Aggiungere l’acqua, e il lievito sciolto e mescolare bene.

Battere la pastella con le mani fino a quando diventa flessibile e liscia.

Coprire la pastella con un panno e lasciarla riposare in un luogo caldo per 4 ore, fino a quando non sarà raddoppiata alla rinfusa.

Battere la pastella con la mano ogni tanto per evitare la formazione di bolle.

Preparare l’Atter (sciroppo).

Scaldare l’olio in una pentola pesante.

Scavare fuori dall’impasto delle palline con un cucchiaino bagnato e versare in olio caldo. Le palle si gonfiano e galleggiare verso l’alto.. Mescolare le palline fino a quando sono dorate e croccanti.

Togliere le palline dall’olio e versarle nell’Atter (sciroppo) fresco.

Togliere subito e servire caldo o freddo.

Buon appetito!!!!

Fonte:

La borsetta del risparmio – Gnocchi di ricotta con sugo panna, radicchio e noci

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

Buongiorno a tutti.

Volete provare un alternativa ai soliti gnocchi di patate? Allora dovete cucinare gli gnocchi di ricotta, un primo piatto delicato, facile e veloce da preparare.

Sono molto meno conosciuti degli gnocchi di patate ma sono buonissimi e si possono condire in tanti modi. In questa ricetta li prepariamo con un sughetto di noci, panna e radicchio.

Cominciamo!

GNOCCHI DI RICOTTA CON SUGO DI PANNA, NOCI E RADICCHIO

Ingredienti per 4 persone: 500 g di ricotta di pecora – 1 uovo – 1 cucchiaio di pecorino stagionato grattugiato – 1 cucchiaino di sale – 300 g di farina 00
PER IL SUGO: 15 noci sgusciate – 125 g di panna – 50 g radicchio tritato – peperoncino – aglio – sale e pepe

Preparazione:

In una ciotola versate la ricotta ed ammorbiditela mescolando con una forchetta, aggiungete quindi il parmigiano, l’uovo ed il sale. Una volta amalgamati bene questi ingredienti, aggiungete la farina poca alla volta. Quando il composto sarà abbastanza denso continuate a lavorarlo in una spianatoia fino ad aggiungere tutta la farina.

Quando l’impasto risulterà omogeneo stendetelo con un mattarello per ottenere una sfoglia spessa circa 2 cm. Ricavatene quindi delle strisce larghe circa 2 cm tagliandole con il coltello: arrotolatele con le mani e tagliate gli gnocchi il più uniformemente possibile.

Posizionateli quindi in un vassoio ben infarinato e lasciateli riposare un po’, giusto il tempo di preparare il sughetto di panna, noci e radicchio.

Tritate le noci sgusciate con un tritatutto. In una padella fate scaldare un filo d’olio con uno spicchio d’aglio e poco peperoncino, quindi aggiungi le noci sminuzzate e poco dopo la panna ed un pizzico di sale; per ultimo aggiungete il radicchio tritato. Fate scaldare un po’ e spegnete il fuoco.

Mettete a bollire l’acqua, salatela e buttate gli gnocchi. Saranno cotti in pochi minuti, quando torneranno a galla.

Scolateli e versateli nella padella con il sugo di noci, riaccendete il fuoco e amalgamate bene il tutto aggiungendo alla fine una spolverata di pepe e del parmigiano grattugiato a piacere.

Buon appetito!!!!

Fonte:

La borsetta del risparmio – Pizzette con carne (Sfiha) – Medio Oriente

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

Buongiorno a tutti.

Questa è un’altra ricetta che amo davvero!

Le sfiha sono piccole PIZZETTE ricoperte di carne e pinoli.

Sono semplici da fare e si possono anche fare grandi quantità da conservare nel freezer.

Cominciamo!

PIZZETTE CON CARNE (SFIHA) – MEDIO ORIENTE

Ingredienti per 4 persone: 6 tazze di farina – 2 tazze di yogurt tiepido – 1 tazza di olio di oliva – 1 cucchiaino di sale – 1/4 tazza di wateer caldo per inumidire le mani – 3 cucchiaini di lievito in polvere sciolto (o 15 g di lievito fresco) – 1/2 tazza di acqua calda
per il ripieno: 200 g di carne macinata – 1 cipolla piccola, finemente tritata – 1/4 tazza pinoli – 1/4 tazza di ghee o burro – sale – pepe – cannella – 1 cucchiaino di sumac – 1/2 tazza di formaggio grattugiato

Preparazione:

Sciogliete il lievito nell’acqua e mettetelo da parte. Setacciate quindi la farina su una spianatoia o su un piano in marmo. Aggiungere il sale alla farina, mescolare bene e formare un pozzo al centro.

Mescolare lo yogurt, l’olio e il lievito sciolto e versare nel buco. Lavorare leggermente l’impasto.

Impastare bene per 20 minuti. Inumidire le mani mentre si impasta per rendere l’impasto più liscio e non appiccicoso.

Spennellare la pallina di pasta con un filo d’olio. Mettere in una ciotola e coprire con un panno. Lasciate riposare in un luogo caldo fino a quando è quasi il doppio delle dimensioni.

Impastare per altri 2 minuti e dividerlo in palline. Coprire le palline con un panno.

Ora procedere con il ripieno di carne:

Rosolare i pinoli in 1/4 tazza di burro. Togliere e scolare.

Fate soffriggere la cipolla nel burro rimanente fino a che non si ammorbidisce. Aggiungete la carne macinata, condite e fate friggere tutti gli ingredienti per 15 minuti.

Togliere la padella dal fuoco e aggiungere il formaggio grattugiato, il sumac e i pinoli al composto di carne.

Mischiare bene.

Con un mattarello fare le pizzette e mettere sopra il composto di carne.

Cuocere in forno preriscaldato a 200 C. per 15 minuti.

Le pizzette con carne sono pronte!

Buon appetito!!!!

Fonte:

La borsetta del risparmio – Finta pizza di albumi con prosciutto cotto (o tacchino) e scamorza

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

Buongiorno a tutti.

Non si può definirla una vera pizza, ma l’aspetto e la farcitura la richiamano molto!

Potete prepararla in poco tempo ed è adatta a grandi e piccini.

La ricetta originale prevede il prosciutto cotto, ma potete sostituirlo tranquillamente con il tacchino.

Cominciamo!

FINTA PIZZA DI ALBUMI CON PROSCIUTTO COTTO (O TACCHINO) E SCAMORZA

Ingredienti per 4 persone: 200 g di albumi (6-7 albumi) – 100 g di prosciutto cotto al Forno tagliato a fette – 50 g di scamorza affumicata – 40 g di pomodori Secchi sott’Olio – affresco – Olio extravergine di Oliva – vendita – Pepe nero

Preparazione:

Iniziate a montando gli albumi a neve insieme al sale e al pepe. Trasferite il composto, un cucchiaio alla volta, all’interno di uno stampo da crostata da 24 cm di diametro foderato di carta forno. Senza schiacciare troppo distribuitelo su tutta la superficie dello stampo, avendo cura di non lasciare spazi vuoti. Trasferite nel forno già caldo a 200° per 5 minuti.

Sfornate e farcite subito con il prosciutto (o il tacchino), la scamorza a pezzetti e i pomodorini secchi ben scolati dal loro olio. Cuocete nuovamente in forno sempre a 200° per altri 5 minuti o comunque fino a quando il formaggio si sarà fuso.

Sfornate e servite subito la finta pizza di albumi con prosciutto cotto (o tacchino) e scamorza cosparsa con qualche fogliolina di timo.

Buon appetito!!!!

Fonte: https://www.cucchiaio.it/ricetta/finta-pizza-di-albumi-con-prosciutto-cotto-e-scamorza/

La borsetta del risparmio – Foglie di vite ripiene di riso (Medio Oriente)

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Buongiorno a tutti.

Oggi vi propongo una delle ricette che preferisco della cucina medio orientale: le foglie di vite ripiene di riso.

Quando le faccio, spariscono in pochissimo tempo.

La ricetta in se non è particolarmente difficile ma quel che richiede un po’ di tempo è il dover arrotolare il riso in ogni foglia.

Questa ricetta esiste in diverse versioni, ma oggi la prepareremo senza carne, quindi adatta anche ai vegetariani. 🙂

Cominciamo!

FOGLIE DI VITE RIPIENE DI RISO (MEDIO ORIENTE)

Ingredienti per 4 persone: 6 oz (200 g) foglie d’uva (si possono trovare in salamoia nei negozi etnici) – 3 tazze di prezzemolo tritato finemente – 3/4 tazza di riso grano corto, lavato – 3 grandi pomodori maturi – 1 e 1/4 tazze di olio d’oliva – 1 cucchiaio di sale – 2 cipolle rosse – 1 patata – alcune foglie di menta – succo di due limoni

Preparazione:

Tritare le cipolle molto finemente, strofinarle con sale e pepe.

Tritare finemente i pomodori, quindi unire al prezzemolo tritato.

Aggiungere il riso (di tipo Arborio è il migliore), le cipolle e pomodori e prezzemolo e mescolare bene.

Aggiungere l’olio d’oliva e il succo di limone e mettere da parte.

Nel frattempo, sbucciare la patata e tagliarla in cerchi e disporli sul fondo della casseruola (questa procedura per evitare che le foglie di vite si attacchino).

Tagliare gli steli dalle foglie, poi lavarle.

Far cadere le foglie un paio alla volta in acqua bollente poi rimuovere rapidamente.

Disporre il lato lucido giù sul tavolo di lavoro, quindi mettere un cucchiaino colmo di ripieno all’estremità larga della foglia.

Piegare sopra i lati sinistro e destro, quindi rotolare la foglia da oltre il riempimento verso la sua punta.

Posizionare i rotoli con la chiusura verso il basso, molto vicine e a strati sopra le fette di patate.

Ricoprire gli strati di foglie di vite con un piatto rovesciato.

Versate il resto della salsa di ripieno e una tazza d’acqua sopra le foglie ripiene.

Mettere la casseruola a fuoco medio fino a quando inizia a bollire. Ridurre la fiamma e lasciare cuocere per un’ora.

Servire freddo e guarnito con anelli di pomodoro.

Buon appetito!!!!

Fonte:

La borsetta del risparmio – Booza (gelato) – Libano

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Buongiorno a tutti.

Oggi vedremo come fare il Booza, ovvero il gelato libanese.

Vi chiederete cosa lo differenzia dal comune gelato: la prima caratteristica è il gusto con un sottofondo di rosa e l’utilizzo della gomma arabica che lo rende più elastico.

Cominciamo!

BOOZA (GELATO) – LIBANO

Ingredienti per 4 persone: 450 ml di latte intero fresco -2 cucchiai di amido di mais -250 ml di panna fresca -100 gr di zucchero -1 pizzico di sale -1 cucchiaio di acqua di rose -1 bustina di zafferano in polvere – mezzo cucchiaino di gomma arabica (il Sahlab sarebbe ancora meglio) – 50 gr di pistacchi

Preparazione:

Versate circa metà del latte in un pentolino e aggiungete piano piano due cucchiai di amido di mais.

Mischiate con una frusta per evitare che si formino grumi.

Una volta che l’amido sarà completamente sciolto, potrete aggiungere il resto del latte, continuando a mescolare.

Aggiungete 250 ml di panna fresca e accendete il fornello (a fiamma bassa). Continuate a mescolare.

Aggiungete 100 g di zucchero (80 se non lo volete troppo dolce). Continuate a girare. Aggiungete un pizzico di sale.

Aggiungete 1 cucchiaio di acqua di rose o di arancio (che trovate negli alimentari etnici).

Versate una bustina di zafferano e continuate a girare.

Una volta che avrete ottenuto una crema densa, aggiungete la gomma arabica.

quando raggiunge il bollore, togliete dal fuoco. Lasciate il composto in frigorifero per una notte.

Il giorno dopo inserite il composto nella gelatiera e mettete in funzione per 30 minuti.

Se non avete la gelatiera potete lasciare riposare in freezer per tutta la notte. Con la gelatiera, però, il risultato è sicuramente migliore.

5 minuti prima della fine del ciclo della gelatiera, inserite i pistacchi tritati grossolanamente.

trasferitelo in una vaschetta con coperchio e mettete in freezer per altre 4 ore.

Buon appetito!!!!

Fontee video tutorial: www.youtube.com/watch?v=W-f3loBwRVU

La borsetta del risparmio – Insalata di rape bianche con bresaola di tacchino

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

Buongiorno a tutti.

Tra i piatti unici estivi che si possono consumare per il pranzo in ufficio o per una cena leggera in famiglia c’è anche l’insalata di rape bianche con bresaola di tacchino. I petali di Tacchino danno un tocco in più a questa insalata insolita, ma buonissima e facile da preparare. 

In estate le insalate miste e ricche vanno per la maggiore e rispondono alle esigenze di tutti e per diverse occasioni.

Cominciamo!

INSALATA DI RAPE BIANCHE CON BRESAOLA DI TACCHINO

Ingredienti per 4 persone: 1 vaschetta di Petali di Tacchino – 4/5 rape bianche – 4 cucchiai di semi di zucca – 3/4 manciate di songino – 1 vaschetta di lamponi – 1/2 limone – Olio extravergine di oliva – sale – pepe

Preparazione:

Lavate e pelate le rape bianche, tagliatele con l’affettatrice o al coltello a fette sottili e lasciate qualche minuto in acqua ghiacciata. Tostate i semi di zucca in una padella antiaderente a fuoco medio per 2/3 min girandoli spesso.

Sciacquate i lamponi, asciugateli (tenetene 8 da parte), frullate il resto dei lamponi con sale, pepe, olio evo, il succo del limone. Componete l’insalata con il songino, le rape scolate, i semi di zucca, i lamponi interi e infine Petali petto di Tacchino e concludete il piatto con la citronette ai lamponi.

Buon appetito!!!!

Fonte: https://www.negroni.com/it/ricette/unici/insalata-di-rape-bianche-con-bresaola-di-tacchino-rugiati-negroni

La borsetta del risparmio – Mutabbaq

OGNI GIORNO: UNA RICETTA FACILE – VELOCE – ED ECONOMICA – PER TUTTI

Buongiorno a tutti.

Un dolce arabo dal gusto particolare grazie al mix di formaggi abbinato alla pasta phillo, stiamo parlando del Mutabbaq.

Perché il dolce riesca, è necessario mettere 8 strati di pasta fyllo sotto al ripieno di formaggio e 7 strati sopra.

Cominciamo!

MUTABBAQ (MEDIO ORIENTE)

Ingredienti per 4 persone: 15 fogli di pasta Fillo – 500 g ricotta di mucca – 250 g formaggio morbido di capra – 130 g burro fuso – pistacchi al naturale per decorare
PER LO SCIROPPO: 250 g zucchero semolato – 90 ml acqua – 4 cucchiai abbondanti di succo di limone

Preparazione:

Accendete il forno a 180°.

Fondete a fiamma bassissima il burro in un pentolino e nel frattempo tirate fuori la teglia per la cottura.

Preparate il mix di formaggi mescolandoli bene dopo aver eliminato il liquido eventuale sulla loro superficie.

Stendete un foglio di carta da forno e spennellarlo con poco burro,

Adagiate un foglio di pasta fillo e spennellarlo con il burro fuso: proseguire così sino a terminare gli 8 fogli di pasta fillo.

Partendo poi dal centro versate la crema di formaggio e spianatela in modo regolare formando un rettangolo grande esattamente quanto la base della teglia scelta

A questo punto con una forbice riducete la pasta fillo lungo i bordi arrotondando anche gli angoli, in modo da lasciare solo 2 cm di bordo, misura che permette di ripiegare la phillo sulla ricotta senza creare uno strato troppo spesso.

Separatamente sistemate un altro foglio di carta da forno (per evitare che la phillo si attacchi al tavolo), adagiate qui il primo strato, spennellatelo con il burro e proseguite così per gli altri 7 fogli.

Una volta terminata questa operazione sempre con le forbici arrotondate leggermente i bordi per eliminare la punta degli angoli e poi adagiate i 7 fogli di fillo sulla ricotta (ovviamente senza la carta da forno): come quando si rimboccano le coperte di un letto, allo stesso modo si deve sistemare i 7 fogli di fillo tutto sotto lo strato di ricotta e gli 8 strati di base di fillo sui quali la ricotta stessa si poggia.

Tutto deve essere perfettamente sistemato: la pasta fillo non deve essere piegata male e il bordo della torta deve essere perfetto come quello di un letto rimboccato.

Se avanza del burro, spennellare bene la superficie.

Con un coltello a lama ben affilata, incidete la superficie in modo da tagliare i 7 strati e creare una sorta di reticolato: tanti quadrotti avendo cura di non incidere gli strati di phillo sotto la ricotta

Terminate con i pistacchi al naturale tritati grossolanamente.

Sistemate in forno e cuocere per 25-30 minuti: la superficie deve essere ben dorata ma non troppo scura.

Nel frattempo preparate lo sciroppo: in un pentolino fate fondere lo zucchero con 90 ml di acqua.

Appena bolle versate il limone, proseguire il bollore per 3 minuti e spegnere.

Una volta che il dolce è cotto, sfornatelo e irrorate abbondantemente tutta la superficie compresi gli angoli fino alle estremità con lo sciroppo al limone ricordando che è fondamentale lasciarne da parte una buona quantità da utilizzare la momento di servire il dolce.

Lasciate intiepidire e servite.

Buon appetito!!!!

Fonte: