Regali DIY (31) – Sottopiatti in jeans e feltro/No sew upcycled denim placemats (English tutorial at the end of the page)

Quante cose che si possono fare con i materiali riciclati!

Oggi utilizzeremo dei vecchi jeans del feltro e della lana p creare questi vivacissimi sottopiatti. Sono semplicissimi visto che non avrete nemmeno bisogno di cucirli!

Buon lavoro!!!

Regalo N. 31

SOTTOPIATTI IN JEANS E FELTRO/UPCYCLED DENIM PLACEMATS

Occorrente:

Ritagli di maglione infeltrito (vi basterà mettere dei vecchi maglioni in lavatrice per averli infelrtiti) – striscie di feltro – Cuciture in denim di vecchi jeans (o anche striscie di jeans) – colla forte trasparente

COME CREARE LE STELLE

Taglia le cuciture e gli orli dei vecchi jeans.

Utilizzando una taglierina rotativa, tagliare il feltro del maglione in strisce della stessa larghezza delle cuciture (potete usare anche delle forbici).

Quindi, posizionare l’adesivo di contatto sulla cucitura del denim e sulla striscia di feltro del maglione.

Quindi, attaccare il denim e il feltro insieme, quindi avvolgere, usando la colla in modo intermedio per attaccare insieme la bobina.

Utilizzare dei perni per tenere le bobine in posizione finché la colla non si è asciugata.

Infine, rimuovere gli spilli e incollare una croce di orli in denim sul lato inferiore delle tovagliette.

Post originale/English tutorial:

Regali DIY (27) – Vaso con découpage semplice

Eccoci anche oggi con un altro progetto diy veramente facile, un simpatico vaso bianco con decorazione musicale.

L’effetto “sabbiato l’ho ottenuto applicando uno strato di cementite (vi ricordate, quella fatta in casa con due cucchiai di colore acrilico e 1 cucchiaino di bicarbonato).

Regalo N. 27

VASO CON DECOUPAGE SEMPLICE

Occorrente:

bottiglia in vetro piuttosto grande (tipo quelle dei succhi) – cementite – acrilico bianco – colla a caldo – spago – colore acrilico – copia spartito musicale – colla vinavyl – poca acqua

Per prima cosa prepariamo la nostra cementite, (vedi sopra). AQpplicatela su tutta la bottiglia e lasciate asciugare.

Applicate con la colla a caldo lo spago nella parte superiore della bottiglia.

Preparate la colla per il decoupage mettendo in una coppetta 3 cucchiai di colla (tipo vinavil) e 1 cucchiaino di acqua.

Applicate uno strato della colla diluita sulla bottiglia e attaccate lo spartito. Aiutatevi con un pennello.

Verniciate le parti dove non avete inserito il découpage. Io ho colorato anche lo spago con dell’acrilico color argento per dargli un tocco un pò più elegante.

La vostra idea regalo diy di oggi è già pronta!

Regali DIY (26) – Tisana con foglie di limone

Spesso le qualità delle foglie di limone sono sottovalutate.

Sapevate che una tisana a base di foglie di limone vi aiuterà a combattere il gonfiore addominale, perché riduce i gas intestinali?

E che favorisce la digestione? Grazie ai suoi elevati contenuti di vitamina C e di altre vitamine, rafforzerebbe il sistema immunitario, prevenendo infezioni, influenze, raffreddori e problemi respiratori.

Se poi la confezionate in questo simpatico contenitore, sarà sicuramente apprezzato anche come regalo.

Regalo N. 26

TISANA CON FOGLIE DI LIMONE

Occorrente:

barattolo in vetro con coperchio – foglie di limone essiccate – feltro di diversi colori – forbici – colla a caldo

Essicate delle foglie di limone (io le ho prese dal mio balcone) oppure compratele in erboristeria.

Inseritele in un vasetto piuttosto capiente.

Ora vi basterà decorare con la vostra fantasia.

Io ho tagliato delle foglie di limone e un limone da un foglio di feltro che poi ho applicato su uno sfondo verde scuro attaccato sul barattolo (con la colla a caldo).

La vostra idea regalo diy di oggi è già pronta!

Regali DIY (25) – Portamatite/Tin vase (English tutorial at the end of this post)

Oggi vedremo come riciclare i barattoli in alluminio creando questo elegantissimo portamatite,

Vi serviranno pochissimi materiali.

Buon lavoro!!!

Regalo N. 25

PORTAMATITE/TIN VASE (ENGLISH TUTORIAL AT THE END OF THIS POST)

Occorrente:

barattolo in alluminio – colore acrilico bianco e dorato – un pezzeo di stoffa – colla a caldo – forbici – spago – 2 cucchiaini di bicarbonato (oppure cementite pronta)

Cominciamo preparando la cementite fatta in casa (o se preferite la potete acquistare già pronta.

Mischiate 2 cucchiai di acrilico bianco con due cucchiaini di bicarbonato e mischiate con un bastoncino.

Ora ricoprite il barattolo con la cementite che avete appena ottenuto.

Tagliate dello spago e posizionatelo sull’apertura della lattina (in questo modo non rischierete di tagliarvi con l’alluminio che sporge.

Lasciate asciugare e colorate con il colore acrilico che preferite (in questo caso ho usato quello color oro visto che nel mio tessuto damascato è il colore dominante.

Tagliate una striscia di stoffa e attaccatela con la colla a caldo.

Il vostro portamatite è pronto! Potete usare qualsiasi stoffa e i colori che più vi piacciono.

English tutorial: https://www.blessingsbyme.com/2020/09/tin-can-vase-diy-for-fall/

Regali DIY (24) – Stelle di jeans/Patchwork stars (English tutorial at the end of the post)

Che ne dite di queste stelle di Natale ottenute da jeans riciclati?

Le potrete appendere per decorare l’albero o la casa durante le feste Natalizie. Anche queste, come sempre sono semplici da fare.

Buon lavoro!!!

Regalo N. 24

STELLE DI JEANS

Occorrente:

Ritagli di denim di vecchi jeans – Un bottone di metallo da un paio di vecchi jeans – Ago e filo – imbottitura (anche di vecchi cuscini) – Un pò di nastro a cui appendere la stella (lo potete creare anche da rimasugki di stoffa) – cartone – Modello di diamante: la forma a stella di questa stella patchwork in denim è composta da diamanti. Il diamante stesso è composto da 2 triangoli equilateri in cui tutti i lati sono lunghi 7 cm. (vedi sotto).

COME CREARE LE STELLE

Per prima cosa, disegna o stampa la forma del diamante e crea un modello da un pezzo di cartone di scarto (IO LE HO FATTE DELLA MISURA DI 7 CM per lato).

Quindi, posizionare il cartoncino diamantato sul rovescio di un pezzo di denim di scarto e disegnare intorno ad esso. Ritaglia il denim a rombi e ripeti altre cinque volte. Avrai bisogno di sei diamanti denim per ogni stella trapuntata. È meglio se puoi usare il denim in diverse tonalità di blu indaco.

Prima di iniziare a cucire, gioca con i diamanti in denim. Mettili insieme per formare una stella. Puoi riorganizzare le forme fino a ottenere il motivo di colore indaco che desideri per le stelle trapuntate patchwork.

Quindi, accoppia i sei diamanti denim in 3 paia. Pin ogni coppia di diamanti a destra insieme. 5. Successivamente, cuci insieme ogni coppia di diamanti denim lungo un solo bordo. Usa un margine di cucitura di 5 mm.

Quindi, appuntare queste 3 frecce denim insieme lungo un bordo (lato destro insieme). Dovresti essere in grado di creare una stella a sei punte. Cuci di nuovo lungo il lato con un margine di cucitura di 5 mm.

Per le stelle della trapunta patchwork più particolari, ho aggiunto un bottone al centro, dove si incontravano tutte le punte di diamante. Dato che stavo usando denim riciclato da vecchi jeans per questo progetto, ho usato un bottone per jeans. Tuttavia, se vuoi rendere le tue stelle più festive, anche un bottone rosso potrebbe essere una scelta azzeccata.

Quindi, per creare un supporto per le stelle, adagiare la stella patchwork su un pezzo di stoffa di scarto. Puoi usare il denim per il supporto o se vuoi qualcosa di più festoso, forse prova il tessuto con un motivo natalizio. Disegna intorno alla forma della stella e poi ritagliala.

Quindi, appuntare insieme la stella patchwork e il retro del tessuto sul dritto e cucirli (con una cucitura di 5 mm). Lascia un lato della stella aperto per il ripieno.

Quindi, taglia il tessuto in eccesso dalla stella, specialmente nei punti. Quindi, gira la stella sul lato destro attraverso lo spazio a sinistra. Usa qualcosa come una bacchetta per far risaltare le stelle del denim.

COME TRAPUNTARE LE STELLE PATCHWORK DENIM

A questo punto potete riempire la stella con l’imbottitura e cucire il foro.

Non dimenticare di cucire un passante del nastro su uno dei punti stella. Questo è per appendere le stelle.

Per questo progetto, potete usare anche altri scarti di stoffa che avete in casa.

Post originale/English tutorial: https://www.pillarboxblue.com/denim-patchwork-quilted-stars/

Riciclo = Ecologia = Risparmio

Parte terza

6 Concimi per le piante fatti in casa.

3. Concime fatto con le bucce di banana

Eccoci alla terza parte sull’argomento dei concimi fatti in casa

Oggi prepariamo il concime fatto con le bucce di banane.

Questo concime, risulta essere molto efficace per la cura delle piante da fiore e da orto, soprattutto nel periodo di fruttificazione dei frutti (ovvero quando la pianta produce il frutto) e di fioritura. Questo concime, ricco di potassio e altre sostanze nutritive aiuta le piante in un periodo in cui affrontano un periodo con un grande dispendio di energie.

Quando utilizzarlo?

D’estate si può utilizzare una volta ogni 15 giorni, mentre d’inverno è sufficiente una volta al mese. Questo concime può essere di tre varianti:

1. Concime liquido (preparazione a freddo)

Questa variante è la più semplice e veloce da realizzare, vediamo come:

Mettere alcune bucce di banana in un secchio pieno d’acqua, e lasciarle a macerare per almeno 48 ore.

Una volta pronto, togliete le bucce e versate il liquido direttamente nelle piante.

2. Concime secco

Mettete le bucce di banana in forno, disposte con la parte fibrosa verso l’alto il tempo necessario perché si secchino.

Sminuzzatele e inseritele nel terreno.

3. Concime liquido (a caldo)

Questa preparazione si utilizza quando avete bisogno di un concime che sia più concentarto e ricco di nutrimento.

Tagliare a pezzi le bucce delle banane (5 bucce per ogni litro d’acqua)

Riempire una pentola con un litro d’acqua e quando arriva ad ebollizione aggiungere le bucce e far bollire per ancora 15 minuti.

Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.

Filtrare il macerato di banane e versare in un contenitore (gli scarti di frutta potete metterli direttamente sul terriccio.

Aggiungere l’acqua; per 2 litri d’acqua occore un litro di concime.

Riciclo = Ecologia = Risparmio

Parte seconda

6 Concimi per le piante fatti in casa.

2. Concime fatto con i fondi del caffè

Ieri abbiamo parlato dei concimi fatti in casa con i gusci d’uovo.

Oggi vi spiego come usare il concime a base di fondo di caffè.

Per fiori dai colori brillanti, vi basterà usare il riciclo dei fondi di caffè, quelli che abitualmente buttiamo, e sprechiamo, nel secchio della spazzatura: questi riducono il ph del terreno e creano le condizioni per colori intensi. I fondi di caffè, inoltre, arricchiscono il compost.

Per l’orto, invece potete anche essiccarlo e mescolarlo ai semi degli ortaggi, in modo da migliorarne fin da subito la crescita.

I fondi di caffè, sono una preziosa materia prima, naturale, per curare al meglio, senza sprechi e senza costi, giardini, orti, balconi, terrazze.

L’unica cosa da tenere presente con questo concime, è che bisogna utilizzarlo con attenzione. Ciò vuol dire non più di una volta al mese.

Come si usa? E’ semplicissimo, basta metterne un pò sulla terra (alla base della pianta), annaffiare ed ecco fatto!

Riciclo = Ecologia = Risparmio

6 Concimi per le piante fatti in casa.

1. Concime fatto con i gusci d’uovo

Ora vi chiederete cosa c’entrano i fiori, il concime per i fiori e le piante…

Ora ve lo spiego…

Quando ho creato questo blog, il mio intento era di dare consigli su come risparmiare i nostri soldi.

Quindi abbiamo parlato di investimenti e azioni, ma anche dei vari modi per risparmiare in casa (con creme e detersivi fai da te), e durante la mia ricerca mi si è aperto un mondo.

Quante volte buttiamo via cose in casa che riteniamo inutili?

Un esempio? I GUSCI D’UOVO

Io li ho sempre buttati via, sbagliando!

Senza alcuno sforzo, semplicemente riducendoli a pezzettini e messi nei vasi (sia fiori che piante), forniranno un ottimo concime. Questi favoriranno la naturale fertlità del terreno e terranno anche lontane le lumache.

Inoltre, facendo il concime fatto in casa eviterete di portare a casa altre bottiglie di plastica… aiutando anche l’ambiente.