La borsetta del risparmio – Spaghetti ai gamberetti

Eccoci di nuovo con una ricetta semplice, che può fare anche da piatto unico.

SPAGHETTI AI GAMBERETTI

Ingredienti per 4 persone: 400 g di spaghetti – 300 g di pomodori tipo ciliegino – 300 g gamberetti (già sgusciati) – 1 porro medio . prezzemolo – peperoncino in polvere – olio extra vergine di oliva – sale

Tagliate il porro a listarelle sottili e soffriggetelo in poco olio d’oliva, aggiungete i pomodorini tagliati in quarti, salate e pepate a piacere.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e qualche minuto prima che sia cotta, versate i gamberetti nel sugo.

Scolate la pasta al dente e saltatela un paio di minuti insieme al sugo, unite il prezzemolo tritato e il peperoncino e servite.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: ricette.it

La borsetta del risparmio – Carne con fonduta di grana

Provate questa semplicissima ricetta per rispondere ai vostri familiari che dicono “La solita fettina di carne!”. La fonduta di grana, facilissima da preparare usando il microonde, dona un sapore tutto nuovo e delizioso alla carne. Questa ricetta va bene per la carne di vitellone, di vitello, ma anche di pollo o tacchino, e permette anche di dare un tocco raffinato all’hamburger.

CARNE CON FONDUTA DI GRANA

Ingredienti per 4 persone: 4 bistecche di manzo, oppure di manzo o ancora di pollo o tacchino non troppo sottili – 30 g Parmigiano Reggiano – 15 g di burro – qualche cucchiaio di latte – olio extra vergine di oliva q.b. – sale e pepe q.b.

Mettete in una ciotola il parmigiano, il burro e il latte.

Mettetela nel microonde per 1 minuto a bassa potenza, toglietela e mescolate.

Ripetete il procedimento fino ad ottenere una crema fluida ed omogenea: la fonduta di grana.  
Cuocete la bistecca in una padella con un filo d’olio, prima da un lato, giratela, salatele e pepatela leggermente, e cuocete l’altro lato.  
Disponete la bistecca in un piatto, preferibilmente caldo, salate e pepate leggermente l’altro lato, versatevi sopra la fonduta di grana e servite immediatamente.  

Accompagnate con un bel purè di patate oppure con una insalata verde.  

La fonduta di grana è ottima anche per condire un piatto di pasta come degli gnocchi di patate, oppure delle verdure lessate come cavolfiori e patate.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: buttalapasta.it

La borsetta del risparmio – Baba Ghannouj

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Il Baba Ghannouj è un tipico antipasto arabo a base di melanzane molto conosciuto in Libano, Siria, Giordania, Palestina, Israele e Egitto viene detto anche “il caviale di melanzane” ed è ottimo sui crostini o anche come salsa per accompagnare della carne ai ferri.

E’ l’ideale per accompagnare i Falafel e del pane arabo tagliato a triangoli e leggermente scaldato insieme alla tzatziki greca ed è un mix di antipasti davvero ottimo per una serata tra amici.

BABA GHANNOUJ

Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane – 3 cucchiai di tahina (crema di sesamo che ormai si trova in quasi tutti i grandi supermercati) – il succo di 1 limone – 1 tazza di prezzemolo tritato – 1 spicchio d’aglio tritato

Cuocete le melanzane in forno dopo averle bucherellate a 180° per circa un ora.

Una volta cotte tagliatele a metà e togliete la pelle.

Spappolatele con una forchetta oppure passatele al mixer incorporando la tahina, l’aglio e il succo di limone.

Aggiungete dell’olio extravergine di oliva e il prezzemolo e servite.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: buttalapasta.it

La borsetta del risparmio – Frittata di pasta

La frittata di pasta è un classico della cucina napoletana, e viene comunemente chiamata frittata di maccheroni; nata come ricetta per utilizzare la pasta avanzata, la frittata di pasta è poi diventata una preparazione a sè che oltre ad essere preparata e servita a pranzo o a cena insieme ad un’insalata come piatto unico, è spesso preparata in occasione di gita fuori porta, di allegre scampagnate o pic nic o anche con pranzo al sacco quando si va al mare.

C’è chi prepara la frittata di pasta “bianca“, chi la fa “rossa“, chi utilizza i rigatoni, chi i vermicelli, gli spaghetti o i bucatini, e c’è chi l’arricchisce con pezzetti di prosciutto, salame e formaggio, o quello che si ha a portata di mano in frigo. E c’è chi addirittura ne fa una versione dolce con zucchero e cannella o con buccia grattugiata di limone.
Questa di oggi è la ricetta classica che facciamo a casa mia, bianca e senza l’aggiunta di nient’altro se non uova parmigiano, sale e pepe e un goccio di latte per renderla più morbida al suo interno, trucco di mamma.

Una vera bontà che incontra i gusti di tutta la famiglia.

FRITTATA DI PASTA

Ingredienti per 4 persone: 350 g spaghetti – 5 uova – 50 g parmigiano – 50 g pecorino – 20 g burro – 100 ml di latte – sale e pepe – olio

Preparazione:
Cuocete i vermicelli in abbondante acqua salata.

Scolate la pasta al dente e lasciatela raffreddare.

In una ciotola sbattete le uova insieme al parmigiano grattugiato, il pecorino grattugiato, il latte, sale e pepe e mescolate.

Aggiungete i vermicelli, il burro a fiocchetti e mescolare facendo ben amalgamare il tutto.

Scaldate l’olio in una padella antiaderente, sistematevi il composto e cuocere uniformemente la frittata di pasta da una parte.

Quando si sarà creata una bella crosticina, capovolgetela aiutandovi con un piatto o due palette e terminate la cottura dall’altro lato.

Sollevare la frittata di pasta e poggiatela su un piatto da portata ricoperto di carta assorbente.

Lasciate intiepidire prima di tagliarla a fette e servirla

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: www.misya.info/

La borsetta del risparmio – Involtini di saraghine, melanzane e peperoni

Oggi prepariamo una ricetta a base di “pesce azzurro” con degli involtini di saraghine (tipico pesce dell’adriatico, ma se non lo trovate potete tranquillamente sostituirlo con le alici, le sardine oppure con le acciughe se non avete voglia di togliere le lische).

La preparazione di questa ricetta richiede poco più di un’ora, ma non presenta particolari difficoltà.

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

INVOLTINI DI SARAGHINE, MELANZANE E PEPERONI

Involtini di saraghine, melanzane e peperoni | 1000 Ricette

Ingredienti per 4 persone: 300 g saraghine (vanno bene anche le alici o le sardine) – 2 melanzane – 1 peperone rosso – 1 peperoncino – 1 spicchio d’aglio – prezzemolo tritato – 1 bicchiere di vino bianco (oppure aceto di mele) – sale e pepe – olio extra vergine di oliva

Preparazione:
Pulite il pesce, eliminando la lisca con un coltellino a punta, partendo dalla testa, sollevate le lische staccandole dalla carne; quando sono ben sollevate, col coltellino incidere la carne fino all’osso centrale della lisca (spina dorsale), questo punto passate le dita della mano sotto la spina dorsale e cominciare a strapparla prima dalla parte della testa verso la coda.

Tagliate le melanzane ed il peperone a fette nel senso della lunghezza, fate spurgare l’acqua delle melanzane lasciandole riposare circa mezzora con un po’ di sale grosso, infine grigliatele su una piastra calda.

Una volta cotte, disponetele su un piatto e adagiate una saraghina su ogni fetta, salate, pepate e arrotolatele in modo da formare un involtino che fermerete con uno stuzzicadenti.

Scaldate qualche cucchiaio d’olio d’oliva in una padella capiente, versate il prezzemolo, il peperoncino e lo spicchio d’aglio, cuocete qualche minuto e togliete l’aglio e il peperoncino; adagiate gli involtini e cuoceteli circa mezzora irrorandoli con il vino bianco (o l’aceto di mele).

Se desiderate, potete arricchire questo piatto aggiungendo in fase di cottura 300 g. di pomodori pelati tagliati a cubetti.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: 1000ricette.net

La borsetta del risparmio – Budino al limone senza uova

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Il Budino al limone senza uova è un dessert al cucchiaio fresco e profumato, cremoso e anche leggero dato che non contiene uova, a base di latte e succo di limone.

E’ un dolce facile e veloce da preparare al momento in 5 minuti, ideale da servire quando fa caldo e non si vuole accendere il forno per i dolci tradizionali.

Inoltre il budino al limone si presenta molto bene nei vari bicchierini che potrete decorare con dei frutti freschi colorati come i lamponi o le fragole o semplicemente le scorzette di limone.

Considerate che pur essendo un dessert veloce e semplicissimo, il budino al limone deve rimanere in frigorifero almeno un paio di ore prima di essere consumato. Così facendo diventerà sodo e compatto al punto giusto!

Vediamo subito la ricetta.

BUDINO AL LIMONE SENZA UOVA

Ingredienti per 4 persone: 600 ml di latte intero – 110 g di zucchero – 45 g mais – 60 ml acqua – 2 limoni + il succo di 1 limone – lamponi freschi per decorare

Preparare il budino al limone è molto semplice. Per prima cosa lavate molto bene i limoni e asciugateli.

Prelevate da entrambi la buccia facendo attenzione a non prendere la parte bianca (più amara).

Spremete e filtrate il succo di uno dei due limoni che vi servirà in seguito.
Adesso in un pentolino di media grandezza fate scaldare il latte con la buccia dei due limoni insieme allo zucchero. Il latte non deve arrivare a bollore quindi mantenete il fuoco medio e mescolate per circa 3 minuti.

Volendo, se vi piace, potete aggiungere anche un pizzico di vaniglia.

Spegnete il fuoco ed eliminate la buccia del limone.

In una ciotola a parte fate sciogliere l’amido di mais con 60 ml di acqua. Aggiungete l’amido al latte e in più il succo di un limone filtrato.
Portate tutto sul fuoco e mescolate con una frusta fin quando la crema si addensa. Ci vorranno pochi minuti.

Quando il composto si è addensato spegnete il fuoco e suddividete il budino di limone nei vari bicchierini prescelti.

Aspettate che si intiepidiscano poi trasferiteli subito in frigorifero.
Dopo circa 2 ore il vostro budino al limone senza uova è pronto per essere decorato con i lamponi e gustato.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: ricettealvolo.it/

La borsetta del risparmio – Torta di ceci (farinata, cecina)

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

La ricetta della torta di ceci, conosciuta anche come cecina o farinata, è una torta salata molto bassa preparata unicamente con la farina di ceci, acqua, olio, sale e pepe.

E’ un piatto tradizionale che ha origine in Liguria (dove viene chiamata farinata) ma poi si è molto diffuso anche in Toscana dove prende il nome di cecina o torta di ceci.

Si tratta di una vera specialità che si può gustare tranquillamente in giro come street-food, dove si trova facilmente nei vari stand delle pizzerie al taglio. Si serve con abbondante pepe aggiunto al momento!

Il massimo del risultato si ottiene con la cottura nel forno a legna ad alta temperatura, grazie alla quale si crea in superficie una crosticina perfetta che la rende molto gustosa.

Nel forno casalingo basta preriscaldarlo alla massima temperatura ed otterrete comunque un ottimo risultato.

TORTA DI CECI (FARINATA, CECINA)

Ingredienti per 4 persone: 300 g farina di ceci (la trovate facilmente nei supermercati) – 900 ml di acqua – 1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva – sale e pepe

Il segreto per fare un’ottima torta di ceci è quello di far riposare il miscuglio di acqua, farina e olio per almeno due o anche tre ore in modo che la farina inglobi del tutto l’acqua e si formi un impasto omogeneo.

Se dovesse formarsi della schiumetta in superficie, toglietela con un mestolo.

Fatta questa premessa, preparare la torta di ceci è davvero molto facile.

In una ciotola versate la farina di ceci setacciandola e un po’ alla volta unite l’acqua. 

Mescolate il composto con una frusta a mano, facendo attenzione a non formare grumi. Nel caso si formassero, eliminateli con un frullatore ad immersione.

Lasciate riposare il composto almeno per un paio d’ore coperto, fuori dal frigorifero.

Trascorso questo tempo aggiungete un po’ di sale e quasi tutto il mezzo bicchiere di olio, lasciandone un po’ per ungere bene la teglia.

Rimescolate il composto e versatelo sulle teglie. Attenzione a non mettere troppo impasto poiché una volta cotta la torta di ceci dovrebbe risultare piuttosto sottile.

Preriscaldate il forno a 240° quindi infornate la vostra torta di ceci e fatela cuocere per circa mezz’ora, finché non vedete che si colora bella dorata in superficie.

Se avete il microonde, cuocetela con la funzione Crisp, 18-20 min. 

Una volta cotta servitela subito bella calda spolverandola con abbondante pepe nero!

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta presa da: ricettealvolo.it/

La borsetta del risparmio – Burger vegetali fatti in casa

VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN – VEGAN

Che ne dite di una ricetta che oltre ad essere semplice e low-cost sia anche salutare?

I legumi sono sicuramente nostri alleati per restare in forma e fornirci il giusto nutrimento. Non storcete il naso… questi sono anche buonissimi!!!

Anche con i legumi si possono preparare polpette o burger con cui farcire panini da mangiare anche freddi.

BURGER VEGETALI FATTI IN CASA

Ingredienti per 4 persone: 500 g ceci già cotti – 2 uova – aglio – scalogno – senape -rosmarino – 50-80 g farina – sale e pepe – pane per hamburger

Frullate 500 g di ceci già cotti con 2 uova, l’aglio, lo scalogno, la senape, il rosmarino, sale, pepe e 50-80 g di farina (a seconda di come vi risulta l’impasto: se troppo liquido aggiungete un pò di farina).

Formate dei burger e cuoceteli poi per pochi minuti su entrambi i lati, su una bistecchiera o in forno. Serviteli nel pane da hamburger, con una salsina a base di yogurt ed erbe oppure preparata con avocado e succo di limone.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta originale: RivistaAmica (iperal) Anno 7 – Numero 5 giugno 2020

La borsetta del risparmio – Frittata con i pomodori

La frittata con i pomodori è un secondo piatto facile da realizzare (si prepara in 15 minuti), e sfizioso. Questa ricetta vegetariana preparata con uova, pomodori e basilico, è gustosissima sia calda sia fredda.

FRITTATA CON I POMODORI

Ingredienti per 4-6 persone: 300 g pomodori – 6 uova – 1/2 spicchio d’aglio – olio – basilico – sale e pepe

La frittata con i pomodori è una ricetta vegetariana, estremamente facile da realizzare e piena di gusto. Può essere servita come secondo piatto oppure come antipasto, in genere freddo.

Sbollentate i pomodori per pochi minuti, spellateli, privateli dei semi e tritateli. In un tegame scaldate l’olio e lasciatevi appassire l’aglio. Aggiungete i pomodori, fate insaporire e restringere per un quarto d’ora.

In una ciotola sbattete le uova con il sale, il pepe

Versate il composto di uova sui pomodori, aggiungendo il trito di basilico fresco. Fate rassodare la frittata in modo uniforme e senza girarla. Servite la frittata con i pomodori (tagliata a spicchi), ancora calda con delle foglie di basilico fresco.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta originale: www.cucchiaio.it/ricetta/frittata-con-i-pomodori/

La borsetta del risparmio – Mozzarella in carrozza

La mozzarella in carrozza è un piatto a base di ingredienti economici: mozzarella, pancarrè, uova e pangrattato. Si tratta di una ricetta tipica della cucina campana e laziale, semplice da cucinare​ che prevede la frittura delle fette di mozzarella impanate in olio di arachidi. Il risultato? Filante e strepitoso!

MOZZARELLA IN CARROZZA

Ingredienti per 4-6 persone: 8 fette di pancarré – 250 g mozzarella – 3 uova – 1/2 bicchiere di latte – 100 g pangattato – olio di arachidi per friggere – un pizzico di sale – poca farina – 4 filetti di acciuga (facoltativi)

Per preparare la mozzarella in carrozza iniziate a rifilare le fette di pancarré eliminando la crosta, con un coltello a lama seghettata. Affettate la mozzarella e distribuitela sulle quattro fette di pane di base, lasciando qualche millimetro di bordo perimetrale libero dal ripieno. Se amate il sapori decisi aggiungete un filetto d’acciuga nella farcia. Coprite con le fette di pancarré restanti ed esercitate una pressione col palmo della mano per compattate i tramezzini.

Tagliate i tramezzini a metà (in diagonale) e passateli nella farina.

Fate attenzione a infarinare soprattutto i lati; questa procedura eviterà che la mozzarella fuoriesca durante la cottura.

Battete le uova in una pirofila con un pizzico di sale e aggiungete il latte; adagiate all’interno i tramezzini e girateli un paio di volte in modo che assorbano uniformemente l’uovo, anche sui bordi. Passate i tramezzini nel pangrattato ricoprendoli accuratamente, friggeteli in olio caldo a 170°C girandoli con un mestolo forato, scolateli a doratura, passateli su carta assorbente per fritti e servite immediatamente.

Il piatto è pronto!

Buon Appetito

Ricetta originale: www.cucchiaio.it/ricetta/ricetta-mozzarella-carrozza/